Atelier Farnese e France Odeon per rilanciare il cinema italo-francese

A France Odeon 2017 si è parlato anche di rilanciare gli storici legami fra il nostro cinema e quello francese in un incontro incentrato sul futuro dell’Atelier Farnese. Il primo laboratorio di scrittura cinematografica italo-francese si propone di riattivare la collaborazione fra le due cinematografie, stimolando la creazione di opere per il cinema pronte per il mercato internazionale.

Atelier Farnese si sviluppa su interventi diretti su singole fasi del processo di realizzazione del prodotto audiovisivo – ideazione e scrittura, pre-produzione, produzione, post-produzione – migliorandone i potenziali fattori di successo.

Il progetto si concentra, in particolare, sulla prima fase della creazione del prodotto audiovisivo relativa alla definizione dell’idea e del suo sviluppo, nella quale l’innovazione creativa e l’originalità del soggetto ideato diventano elemento fondamentale per avere un livello di qualità riconosciuto dal mercato internazionale.

L’iniziativa prevede di ricostruire un legame storico tra il cinema italiano e il cinema francese attraverso la creazione di un Atelier di sceneggiatura franco-italiana, con sede nel Palazzo Farnese, dove sceneggiatori francesi e italiani potranno collaborare creativamente nell’attività di scrittura e sceneggiatura cinematografica e sviluppare progetti comuni in vista di prospettive di co-produzione.

L’idea di proseguire il percorso dell’atelier, sostenuto dalla SIAE, è stata accolta con entusiasmo dai partecipanti Nicola Borrelli, Pascal Rogard, Olivier Zegna Rata, Angelo Cianci, Gabriele Rizza, Simona Nobile e Massimo Martella e da molti altri ospiti d’onore del festival come l’attrice protagonista di due film di questa nona edizione, Agnès Jaoui.

FacebookTwitterWhatsAppEmail