fino al 22 marzo 2017

8 marzo e dintorni

In occasione della Festa della Donna una rassegna a cura del Festival Internazionale di Cinema e Donne.

Quattro film, quattro rare occasioni per vedere su grande schermo alcuni splendide regie firmate da registe contemporanee.

 

Mercoledì 8 marzo, ore 19.00
Mustang di Deniz Gamze Ergüven (Francia,Germania,Turchia,Qatar), 2015, durata: 97 min
Questo eccezionale esordio di una giovane autrice aiuta a comprendere molte cose della Turchia contemporanea. Cinque sorelle adolescenti si scontrano con il muro degli antichi ruoli di sottomissione ed emarginazione. Con rabbia, disperazione, ironia e amore invincibile per la libertà.


Mercoledì 8 marzo, ore 21.00  |  ANTEPRIMA
Strane straniere di Elisa Amoruso (Italia), 2016, durata: 70 min
Alla presenza di una delle protagoniste.
Ana, Ljuba, Radi, Sihem e Sonia sono cinque donne arrivate in Italia da paesi diversi. Molti sono i motivi che le hanno spinte a lasciare le loro radici: l’amore, il lavoro, la curiosità o forse il destino. Eppure ognuna di loro è riuscita a dar vita a un’attività propria, reinventandosi e integrandosi con successo in una nuova realtà.


Mercoledì 15 marzo, ore 19.00
Il figlio dell’altra di Lorraine Lévy (Francia), 2012, durata: 105 min
Mettiti nei miei panni! È quello che sono costretti a fare un giovane ebreo israeliano e un coetaneo arabo palestinese scambiati in culla nell’ospedale dove entrambi sono nati. Miglior Regia e Gran Premio della Giuria al Tokyo International Film Festival 2012.


Mercoledì 22 marzo, ore 19.00
Era d’estate di Fiorella Infascelli (Italia), 2016, durata: 100 min
Della vicenda pubblica di Falcone e Borsellino sappiamo tutto. Di quella personale molto poco. Fiorella Infascelli sceglie un momento particolare delle loro vite, l’estate trascorsa all’Asinara con le famiglie sotto protezione, per avvicinarsi ai due magistra- ti-eroi civili in modo originale e non retorico.


 

FacebookTwitterWhatsAppEmail