24 maggio 2017

Anna Magnani – Guerre e amori di Nannarella

Lungo una vita non facile, costellata da sacrifici e grandi rinunce, Nannarella è comunque riuscita a conquistarsi un posto di prestigio nell’olimpo del cinema. Partendo dalla borgata romana e arrivando a calcare, da vincitrice, il palco degli Oscar, la Magnani è divenuta, negli anni, il simbolo di un divismo popolare unico nel mondo e, per questo, inseguito dagli autori hollywoodiani. In questa giornata a lei dedicata parole e immagini si alterneranno per raccontarne la vita dentro e fuori il grande schermo.

 

MERCOLEDÌ 24 MAGGIO

 


libro anna magnaniPresentazione del libro alla presenza dell’autrice Anna Magnani. Un’attrice dai mille volti tra Roma e Hollywood di Barbara Rossi (Le Mani Editore)
Il libro si propone di approfondire la figura di Anna Magnani attraverso la ricchezza di fonti giornalistiche e saggistiche, in particolare sull’esperienza hollywoodiana fra la metà e la fine degli anni Cinquanta. Nei sei capitoli di cui è composto il saggio ci si occupa, in particolare, di ricostruire da una prospettiva storica e artistica la parabola di Anna, dai suoi lontani esordi teatrali sino alla vera e propria consacrazione, nel secondo dopoguerra, quale simbolo ed espressione del Neorealismo cinematografico italiano, per arrivare infine, al culmine del successo, all’assegnazione del premio Oscar con il film La rosa tatuata.
Maggiori info sul libro. 

la Presentazione del libro è annullata, sono invece confermate le due proiezioni


 

 

ORE 18.30 

LA GUERRA DEI VULCANI di Francesco Patierno, 2011, durata: 52 minuti.
Nel 1949 Roberto Rossellini è all’apice del successo e condivide la vita artistica e affettiva con Anna Magnani, una vita fatta di continui litigi e piccole scaramucce tra amanti dal carattere forte e difficile. Una lettera colma di parole di ammirazione inviata da Ingrid Bergman, dea e diva del momento, alla Minerva – casa di produzione di Rossellini – viene recapitata fortunosamente, a un anno di distanza dalla spedizione, al regista. Rossellini abbandona così la Magnani e in breve diventa l’amante della diva mondiale più amata degli anni ’50. Con lei lavora per il film Stromboli esattamente nello stesso periodo in cui la Magnani sta girando, sempre nelle isole Eolie, Vulcano di William Dieterle.
Ingresso: 4€


ORE 21.00

locandina amore magnaniL’AMORE di Roberto Rossellini, 1948, durata: 78 minuti.
Film diviso in due parti. Nella prima, La voce umana, tratta da una pièce teatrale di Jean Cocteau la Magnani interpreta una donna dal cuore infranto costretta al telefono dall’ex compagno, deciso a lasciarla per un’altra. Nella seconda, Il miracolo, tratto un soggetto di Federico Fellini, Anna veste i panni di una donna incinta convinta di portare in grembo il figlio di San Giuseppe. Nonostante la scritta “Questo film è un omaggio all’arte di Anna Magnani” voluta dal regista appaia solo all’inizio del secondo episodio, tutto L’amore appare come un unico gesto di venerazione nei confronti dell’attrice.
Ingresso: 4€

FacebookTwitterWhatsAppEmail