dal 13 dicembre 2017

Bosch. Il giardino dei sogni

il film che indaga i misteri di un’opera immortale.

Nell’agosto del 1516 si spegneva Hieronymus Bosch. Questo è l’unico fatto riguardante l’autore de “Il Giardino delle Delizie Terrene” che possiamo datare con precisione. Bosch è l’artista che più di ogni altro riesce a fondere la cultura figurativa fantastica ed esotica del Medioevo e le nuove istanze del rinascimento fiammingo. Ci sono ancora molti misteri che circondano il trittico delle delizie, ma allo stesso tempo alcuni elementi rimangono inequivocabili: colori brillanti, un’azione complessa, la fusione tra commedia e tragedia, e ancora un mix di intrigo, suspense, peccato, vita, morte e, forse, anche redenzione. Questo film è dedicato ai misteri di un dipinto che non può non toccare nel profondo, anche se non si può arrivare a comprenderlo completamente.

“Il Giardino delle delizie” (o “Il Millennio”) è un trittico a olio su tavola (220×389 cm), conservato nel Museo del Prado di Madrid. Di datazione incerta, è ritenuto il capolavoro e l’opera più ambiziosa dell’artista. In nessun altro lavoro Bosch raggiunse un tale livello di complessità, sia per i significati simbolici che per la vivida immaginazione espositiva. L’opera rappresenta numerose scene bibliche e ha probabilmente lo scopo di descrivere la storia dell’umanità attraverso la dottrina cristiana medievale.

 


REGIA: José Luís López Linares
ANNO: 2017
PAESE: SPAGNA/FRANCIA
DURATA: 90 min


INGRESSO: biglietto unico 8€
v.italiana

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppEmail

SPETTACOLI | VAI AL PROGRAMMA

MERCOLEDì 13, ORE 21.00
GIOVEDì 14, ORE 15.00
SABATO 16, ORE 19.00
DOMENICA 17, ORE 21.00
MARTEDì 19, ORE 17.00
MERCOLEDì 20, ORE 15.00
VENERDì 22, ORE 19.00
SABATO 23, ORE 21.00
DOMENICA 24, ORE 15.00
LUNEDì 25, ORE 17.00
MARTEDì 26, ORE 19.00