26-28 maggio 2017

La trilogia brasiliana

Tre titoli che documentano l’impatto dei grandi eventi sul Brasile e i conflitti urbani che ne sono derivati, con un’attenzione particolare al tema della resistenza abitativa.

Il progetto nasce con The Golden Temple, il documentario di ricerca ambientato a Londra nell’anno precedente le Olimpiadi e presentato alle Venice Nights – Giornate degli Autori nel 2012. Percorrendo il perimetro del villaggio olimpico londinese, si sono delineati un film e un metodo di lavoro che il gruppo Caucaso ha portato avanti negli anni, un’esplorazione sistematica che diventa indagine filmica, con gli strumenti dell’antropologia visuale.

Tra il 2014 e il 2016 il Brasile ha ospitato i Mondiali di Calcio e i Giochi Olimpici. Il regista Enrico Masi ha viaggiato in Brasile per incontrare i leader del movimento di opposizione alle Olimpiadi. Ha iniziato così a definirsi la trilogia brasiliana. I tre titoli che la compongono documentano l’impatto dei grandi eventi sul Brasile e i conflitti urbani che ne sono derivati, con un’attenzione particolare al tema della resistenza abitativa.

 


VENERDì 26 MAGGIO, ORE 21.00 

locandina lepanto

LEPANTO. ULTIMO CANGACEIRO di Enrico Masi, Italia/Brasile, 2016, 72 min
Alla presenza di Enrico Masi, regista, e Stefano Migliore, sceneggiatore e produttore.
Moderano Marco Brizzi (California State University) e Paola Ricco (Università degli Studi di Firenze)

Un film ibrido tra documentario e fiction che racconta, con la formula narrativa della fiaba, la metamorfosi del protagonista in ultimo Cangaceiro, figura mitica di brigante combattente nel Brasile di fine’800. Una riflessione sulla realtà contemporanea, tra la cronaca post-coloniale e la storia d’amore del protagonista.

 


DOMENICA 28 MAGGIO, ORE 19.00

TERRA SEM MALES di Enrico Masi e Urutau Guajajara, Italia/Brasile, 2016, 16 min
Il tema dei nativi brasiliani in relazione allo stato federale attraverso le parole di Urutau Guajajara, linguista e fondatore dell’Università Indigena di Aldeia Maracana a Rio de Janeiro.

HISTORIA DO FUTURO di Enrico Masi, Italia/Brasile, 2016, 51 min
Inalva Mendes Brito è una maestra di Rio de Janeiro. Per anni ha tentato con ogni mezzo di impedire la demolizione della sua casa e della sua comunità, Vila Autodromo, che fin dagli anni della dittatura porta avanti un progetto di convivenza pacifica.

Ingresso: intero 5€ / ridotto €4

FacebookTwitterWhatsAppEmail