02-03 novembre 2016

Una Finestra sul Nord, alla 50 giorni spazio al cinema nordico

Una Finestra sul Nord si è contraddistinto fino ad oggi per il proprio sguardo sul cinema della Finlandia. Nell’edizione 2016 la rassegna amplia la propria prospettiva oltre i confini finnici: Una Finestra sul Nord abbraccerà l’intera area dei Paesi nordici.

Da questa edizione il pubblico potrà apprezzare una bella selezione di film provenienti da Danimarca, Svezia, Norvegia ed Islanda, che si aggiungeranno alla già rappresentata Finlandia. Il concetto di “Nord” (Norden in molte lingue scandinave) sta a rappresentare un’entità coesa, formata dalle culture sorelle degli stati citati, accomunati dalle linee di continuità, politiche e sociali. La vastissima ed eterogenea produzione dei Paesi nordici non poteva non essere inclusa in una rassegna che per definizione è rivolta verso questa regione europea ricca di espressioni culturali, in campo cinematografico e non solo.

Le diverse declinazioni di Nord saranno dunque al centro delle giornate del festival, a cominciare dal film d’apertura, In Front of Others (Fyrir framan annað fólk), di Óskar Jónasson, una commedia islandese fresca ed originale. Due sono i film finlandesi, Absolution (Henkesi edestä), di Petri Kotwica, un coinvolgente thriller psicologico, parzialmente autobiografico, e Little Wing (Tyttö nimeltä Varpu), di Selma Vilhunen, il cui cortometraggio del 2014, Do I Have to Take Care of Everything?, era candidato agli Oscar nel 2014. Il primo lungometraggio della Vilhunen, uscito da poche settimane nelle sale finlandesi, narra di una dodicenne (magistralmente interpretata dalla giovanissima Linnea Skog) che intraprende una ricerca improvvisa per trovare il proprio padre biologico.

Ingresso
Ingresso singolo: intero  €5 / ridotto €4;
Biglietto giornaliero: intero €12 / ridotto €10

 

FacebookTwitterWhatsAppEmail