Focus Finlandia, tra leggende e le donne della storia del cinema

Le celebrazioni per il centenario dell’indipendenza della Finlandia, iniziate lo scorso dicembre, proseguono al cinema La Compagnia fino all’8 febbraio. In programma film che raccontano di antiche leggende finlandesi, come Kaisa’s Enchanted Forest  (18 gennaio) incentrato sull’amicizia fra Kaisa, un narratore appartenente alla popolazione di Skolt Sámi, e lo scrittore svizzero Robert Crottet. Il film è una testimonianza dell’esodo del popolo Sámi  che, in seguito alle vicende della Seconda Guerra mondiale, ha dovuto lasciare le proprie case il proprio territorio, passato sotto il controllo dell’Unione sovietica.

Sempre il 18 gennaio sarà inaugurata, nel foyer de La Compagnia, la mostra Donne forti luce tenue, sulle figure femminili che hanno fatto la storia del cinema finlandese, iniziata nel 1907 con il film – ormai andato perduto – I distillatori clandestini, e che ha festeggiato da poco i 110 anni.

Gli eventi dedicati alla Finlandia si chiudono l’8 febbraio con la proiezione del film Il bianco pastore di renne, di Erik Blomberg, la pellicola più famosa e apprezzata della cinematografia finnica del primo dopoguerra.

Guarda le interviste

 

 

FacebookTwitterWhatsAppEmail