Festival Etnomusicale, omaggio all’India. Musica, filosofia e meditazione

Domenica 17 settembre 2017 Immagini & Suoni del Mondo. Festival del Film Etnomusicale propone una giornata di proiezioni e spettacoli dedicati all’India

Tre i titoli in programma: il pomeriggio (ore 17.00) con Shu-de!, di Michael R Faulkner  ovvero l’avventura di Shodekeh, beatboxer di Baltimora in trasferta nel Tuva russo/siberiano, a contatto con i maestri di canto difonico khoomei.

Spiritualità e meditazione sullo sfondo del documentario The Chasing Tranne: the John Coltrane Documentary di John Scheinfield (ore 18.30) sull’artista che ha rivoluzionato il jazz degli anni 50 con materiale inedito, testimonianze di amici e famigliari, oltre ai rari contributi di grandi musicisti, il racconto del suo percorso dalle origini modeste, i problemi con la droga, fino alle vette di A Love Supreme, “inviata dall’Alto” durante la meditazione yoga, compendio di tutta la sua ricerca.

Da non perdere in prima serata (ore 21), in collaborazione con il River to River Florence Indian Film Festival, il documentario di Riccardo Biadene che, dopo la World Premiere a Vision du Reel di Nyon e la prima italiana al Biografilm Festival di Bologna, sarà in sala per presentare Alain Danielou. Il labirinto di una vita,  un racconto della straordinaria vita del celebre indianista, scrittore e musicologo attraverso la Bretagna, l’India, Venezia, Roma. Sulle rive del Gange, a Varanasi, Daniélou decise di vivere per 15 anni  e in questi luoghi si dedicò allo studio del sanscrito e della musica classica indiana. È a quegli anni che si deve la stesura di diversi suoi libri sulla filosofia indù, lo shivaismo e i testi vedici.Al suo ritorno, nel 1961, Alain Daniélou fondò e diresse l’Istituto Internazionale di Studi per la Musica Tradizionale (IITM) a Berlino, dove fu registrata la prima collezione di «World Music» per l’UNESCO.

Non solo film ma anche spettacolo di danza Nataraja, Omaggio al Dio danzante  (domenica 17 ore 22.30) con le coreografie originali ispirate al repertorio tradizionale delle danze classiche dell’India meridionale bharatanatyam e kuchipudi. 
Con la partecipazione straordinaria del suonatore di tabla Sanjay Kansa Banik, componente dell’Orchestra di Piazza Vittorio.

Programma completo qui

FacebookTwitterWhatsAppEmail