dicembre 2017
  • martedì

    12/12/2017

  • mercoledì

    13/12/2017

  • giovedì

    14/12/2017

  • venerdì

    15/12/2017

  • sabato

    16/12/2017

  • domenica

    17/12/2017

  • lunedì

    18/12/2017


18.30
RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2017

Cortometraggi in VR – Saletta Mymovies

Cortometraggi a 360°, durata complessiva 46'

Filmati:

Right To Pray di Khushboo Ranka (8’)
Submerged, Refugees in their own land di Nishtha Jain (8’)
Yeh Ballet di Sooni Taraporevala (15’)
When All Land Is Lost , Do We Eat Coal? di Faiza Khan (9’)
When Borders Move di Shubhangi Swarup (6’)


18.35
RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2017

Ask the Sexpert

di Vaishali Sinha, v.o. sott. italiano, 82’, USA-India, 2017

L'ex ginecologo 93enne Mahinder Vatsa tiene una rubrica giornaliera sul sesso su un quotidiano di Mumbai, rispondendo a domande di ogni genere. Il documentario esplora - con umorismo - la conoscenza dell'educazione sessuale in India, tra gli uomini e le donne di ogni età.


20.30
RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2017

Annuncio vincitori River to River audience award

A seguire
RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2017

Omertà

di Hansal Mehta, v.o. sott. italiano e inglese, 96’, India, 2017

Ispirato a fatti reali, racconta la storia del terrorista Omar Sheikh, responsabile del sequestro dei turisti occidentali in India nel 1994 e di altri atti deplorevoli, incluso l'omicidio del giornalista del Wall Street Journal Daniel Pearl. Sheikh è attualmente in prigione in Pakistan.

Sarà presente il regista Hansal Mehta.


19.00
PROGRAMMAZIONE

Il senso della bellezza

di Valerio Jalongo, Svizzera, Italia, 75'

Questo film fa parte dei TOP DOC

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà.

Biglietto intero 6€ / ridotto 5€

 


21.00
PROGRAMMAZIONE

Bosch. Il giardino dei sogni

José Luís López Linares, 2017, Spagna/Francia, 90'

Nell’agosto del 1516 si spegneva Hieronymus Bosch. Questo è l’unico fatto riguardante l’autore de “Il Giardino delle Delizie Terrene” che possiamo datare con precisione. Bosch è l’artista che più di ogni altro riesce a fondere la cultura figurativa fantastica ed esotica del Medioevo e le nuove istanze del rinascimento fiammingo. Ci sono ancora molti misteri che circondano il trittico delle delizie, ma allo stesso tempo alcuni elementi rimangono inequivocabili: colori brillanti, un’azione complessa, la fusione tra commedia e tragedia, e ancora un mix di intrigo, suspense, peccato, vita, morte e, forse, anche redenzione. Questo film è dedicato ai misteri di un dipinto che non può non toccare nel profondo, anche se non si può arrivare a comprenderlo completamente.


15.00
PROGRAMMAZIONE

Bosch. Il giardino dei sogni

José Luís López Linares, 2017, Spagna/Francia, 90'

Nell’agosto del 1516 si spegneva Hieronymus Bosch. Questo è l’unico fatto riguardante l’autore de “Il Giardino delle Delizie Terrene” che possiamo datare con precisione. Bosch è l’artista che più di ogni altro riesce a fondere la cultura figurativa fantastica ed esotica del Medioevo e le nuove istanze del rinascimento fiammingo. Ci sono ancora molti misteri che circondano il trittico delle delizie, ma allo stesso tempo alcuni elementi rimangono inequivocabili: colori brillanti, un’azione complessa, la fusione tra commedia e tragedia, e ancora un mix di intrigo, suspense, peccato, vita, morte e, forse, anche redenzione. Questo film è dedicato ai misteri di un dipinto che non può non toccare nel profondo, anche se non si può arrivare a comprenderlo completamente.


21.00
PROGRAMMAZIONE

La botta grossa

Sandro Boldoni, 2017, Italia, 82 Min

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma di agosto ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d’azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista è nato e cresciuto. Partendo dalla sua casa distrutta e dal suo personale stato d’animo, Baldoni compie un viaggio “da dentro” l’esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde, i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite.

 


INGRESSO: 8€ intero / 6€ ridotto
v.italiana


20.30
PREMIO N.I.C.E. CITTÀ DI FIRENZE 2017

Il padre d’Italia

Fabio Mollo, Italia 2017, 93'

Paolo, a dispetto della banalità del nome, è alla ricerca di una vita speciale: ha appena rotto col compagno e sta per lasciare anche il lavoro in un’azienda di arredamento. Incontra Mia che, a dispetto dei capelli arancioni e della carriera da rockstar di provincia, vorrebbe solo trovare un padre al bambino che porta in grembo. Partono insieme da Torino e viaggiano per centinaia di chilometri verso sud, senza una meta precisa ma con qualcosa da scoprire.
Saranno presenti il regista Fabio Mollo e l’attrice Isabella Ragonese.


15.00
PROGRAMMAZIONE

La botta grossa

Sandro Boldoni, 2017, Italia, 82 Min

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma di agosto ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d’azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista è nato e cresciuto. Partendo dalla sua casa distrutta e dal suo personale stato d’animo, Baldoni compie un viaggio “da dentro” l’esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde, i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite.

 


INGRESSO: 8€ intero / 6€ ridotto
v.italiana


17.00
PROGRAMMAZIONE

Il senso della bellezza

di Valerio Jalongo, Svizzera, Italia, 75'

Questo film fa parte dei TOP DOC

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà.

Biglietto intero 6€ / ridotto 5€

 


19.00
PROGRAMMAZIONE

Bosch. Il giardino dei sogni

José Luís López Linares, 2017, Spagna/Francia, 90'

Nell’agosto del 1516 si spegneva Hieronymus Bosch. Questo è l’unico fatto riguardante l’autore de “Il Giardino delle Delizie Terrene” che possiamo datare con precisione. Bosch è l’artista che più di ogni altro riesce a fondere la cultura figurativa fantastica ed esotica del Medioevo e le nuove istanze del rinascimento fiammingo. Ci sono ancora molti misteri che circondano il trittico delle delizie, ma allo stesso tempo alcuni elementi rimangono inequivocabili: colori brillanti, un’azione complessa, la fusione tra commedia e tragedia, e ancora un mix di intrigo, suspense, peccato, vita, morte e, forse, anche redenzione. Questo film è dedicato ai misteri di un dipinto che non può non toccare nel profondo, anche se non si può arrivare a comprenderlo completamente.


21.00
PROGRAMMAZIONE

Il senso della bellezza

di Valerio Jalongo, Svizzera, Italia, 75'

Questo film fa parte dei TOP DOC

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà.

Biglietto intero 6€ / ridotto 5€

 


16.00
CINEMA IN FAMIGLIA

La mia vita da zucchina

Claude Barras, 2016, 66’

Zucchino non è un ortaggio ma un bambino (il cui vero nome era Icaro) che pensa di essersi ritrovato solo al mondo quando muore sua madre. Non sa che incontrerà dei nuovi amici nell’istituto per bambini abbandonati in cui viene accolto da Simon, Ahmed, Jujube, Alice e Béatrice. Hanno tutti delle storie di sofferenza alle spalle e possono essere sia scostanti che teneri. C’è poi Camille che in lui suscita un’attenzione diversa. Se si hanno dieci anni, degli amici e si scopre l’amore forse la vita può presentarsi in modo diverso rispetto alle attese.

Invitati: Tommaso Eredi (Giudice Onorario TM di Firenze); Ai.Bi.; Spazio CO-STANZA Francesca Berti (Psicologa e Psicoterapeuta).


19.00
PROGRAMMAZIONE

La botta grossa

Sandro Boldoni, 2017, Italia, 82 Min

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma di agosto ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d’azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista è nato e cresciuto. Partendo dalla sua casa distrutta e dal suo personale stato d’animo, Baldoni compie un viaggio “da dentro” l’esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde, i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite.

 


INGRESSO: 8€ intero / 6€ ridotto
v.italiana


21.00
PROGRAMMAZIONE

Bosch. Il giardino dei sogni

José Luís López Linares, 2017, Spagna/Francia, 90'

Nell’agosto del 1516 si spegneva Hieronymus Bosch. Questo è l’unico fatto riguardante l’autore de “Il Giardino delle Delizie Terrene” che possiamo datare con precisione. Bosch è l’artista che più di ogni altro riesce a fondere la cultura figurativa fantastica ed esotica del Medioevo e le nuove istanze del rinascimento fiammingo. Ci sono ancora molti misteri che circondano il trittico delle delizie, ma allo stesso tempo alcuni elementi rimangono inequivocabili: colori brillanti, un’azione complessa, la fusione tra commedia e tragedia, e ancora un mix di intrigo, suspense, peccato, vita, morte e, forse, anche redenzione. Questo film è dedicato ai misteri di un dipinto che non può non toccare nel profondo, anche se non si può arrivare a comprenderlo completamente.