aprile 2018
  • domenica

    15/04/2018

  • lunedì

    16/04/2018

  • martedì

    17/04/2018

  • mercoledì

    18/04/2018

  • giovedì

    19/04/2018

  • venerdì

    20/04/2018

  • sabato

    21/04/2018


18.00
1968 – 1977, DIECI ANNI IN MOVIMENTO

Grafica di protesta

Saletta Mymovies

Inaugurazione della mostra Grafica di protesta, a cura di Archivio il Sessantotto.
A seguire: incontro con Tano d’Amico, fotoreporter e giornalista e Lido Contemori, illustratore e vignettista satirico.


19.00
EVENTO SPECIALE

Oltremare

di Loredana Bianconi, Italia, 2017, 85 min

Nell’Italia degli anni ’30, il piccolo paese di Borgo Tossignano, non lontano da Imola, vede una parte dei suoi abitanti emigrare nelle Colonie dell’«Impero Italiano d’Africa». Convinti dalla propaganda fascista del mito della terra promessa, vanno a prendersi il loro «posto al sole». Ma il sogno si spezza dopo qualche anno soltanto di duro lavoro.

Biografilm Festival 2017: Biografilm Italia – Best Film Yoga Award


Evento unico. Ingresso: 6€intero /5€ ridotto / gratuito con tessera IOinCOMPAGNIA


15.00
PERCORSI DI CINEMA - DAL TESTO ALLO SCHERMO

Otello

di Orson Welles, 1949-52, 91 min.

Nella magistrale trasposizione cinematografica di questa celebre tragedia, un capolavoro teatrale in cui la gelosia è il pretesto per illustrare i lati oscuri della coscienza e della mente, Welles inizia dalla fine, dal duplice corteo funebre del Moro e della consorte Desdemona, quasi cancellato dall’improvvisa entrata in scena di Iago, legato per il collo a una lunga catena: il regista fissa così i cardini di un racconto attualissimo, inesorabile.


5€ intero / 4€ ridotto
Studenti Accademia di Belle Arti di Firenze: Ingresso Gratuito

Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano


20.00
FESTIVAL

BANFF – MOUNTAIN FILM FESTIVAL WORLD TOUR

Il Banff Mountain Film Festival World Tour porta in Italia i migliori film della rassegna canadese dedicati alla montagna e alle attività outdoor, per una serata di grande cinema.


Acquista il biglietto online: http://www.vivaticket.it/ita/opr/banff


21.00
EVENTO SPECIALE

Cinemaria

Di e con Maria Cassi

Da sempre il cinema è profondamente debitore nelle storie e nelle forme della narrazione al teatro. Nella teatralità prorompente di Maria Cassi i capolavori della cinematografia diventano luogo di fantasia sfrenata in cui sogno e realtà, desiderio e curiosità si confondono per ridere insieme poeticamente e a crepapelle. Così, i grandi protagonisti del cinema che ricordiamo di aver spesso contemplato in solitudine in una sala buia, prendono vita nel mondo comico e lirico di Maria Cassi.


INGRESSO: 18€ intero / 15€ ridotto / 12€ ridotto UNDER 25


21.00
EVENTO SPECIALE

Cinemaria

Di e con Maria Cassi

Da sempre il cinema è profondamente debitore nelle storie e nelle forme della narrazione al teatro. Nella teatralità prorompente di Maria Cassi i capolavori della cinematografia diventano luogo di fantasia sfrenata in cui sogno e realtà, desiderio e curiosità si confondono per ridere insieme poeticamente e a crepapelle. Così, i grandi protagonisti del cinema che ricordiamo di aver spesso contemplato in solitudine in una sala buia, prendono vita nel mondo comico e lirico di Maria Cassi.


INGRESSO: 18€ intero / 15€ ridotto / 12€ ridotto UNDER 25


21.00
EVENTO SPECIALE

Cinemaria

Di e con Maria Cassi

Da sempre il cinema è profondamente debitore nelle storie e nelle forme della narrazione al teatro. Nella teatralità prorompente di Maria Cassi i capolavori della cinematografia diventano luogo di fantasia sfrenata in cui sogno e realtà, desiderio e curiosità si confondono per ridere insieme poeticamente e a crepapelle. Così, i grandi protagonisti del cinema che ricordiamo di aver spesso contemplato in solitudine in una sala buia, prendono vita nel mondo comico e lirico di Maria Cassi.


INGRESSO: 18€ intero / 15€ ridotto / 12€ ridotto UNDER 25


15.00
PROGRAMMAZIONE

Cinema Novo

di Eryk Rocha, Brasile, 2016, durata 92 min.

Un saggio politico e poetico che esplora uno dei più importanti movimenti cinematografici dell’America Latina attraverso le testimonianze e le versioni dei suoi principali protagonisti, con brani tratti dalle principali film di quella filmografia. Il film si immerge nell’avventura creativa di una generazione di cineasti che ha inventato un modo nuovo di fare cinema in Brasile negli anni Sessanta. Un modo che mostrava un’attitudine politica combinando insieme arte e rivoluzione. Il movimento aveva l’obiettivo di creare un modello di cinema che, più che occupare le sale, percorresse le strade a fianco del popolo brasiliano.


INGRESSO: 6€ int /5€ rid
v.o.sot.ita


17.00
C'ERA UNA VOLTA

Heidi

di Alain Gsponer, Germania/Svezia, 2015, 106 min.

Heidi è una bambina felice che vive in compagnia del nonno in una piccola casetta sulle montagne svizzere. Insieme al suo migliore amico Peter si diverte prendendosi cura delle caprette e godendosi la libertà della vita sui monti. Ma queste giornate spensierate si interrompono quando la zia Dete decide di portare Heidi a Francoforte. Lì dovrà fare compagnia a Klara, la figlia del ricco signor Seseman, e insieme a lei imparare a leggere e scrivere sotto la supervisione della severa signorina Rottnmeier. In città Heidi conoscerà quindi un’amica inseparabile e l’amore per la lettura, ma la nostalgia delle sue amate montagne e di suo nonno si faranno sentire presto.


INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto


20.00
PROGRAMMAZIONE

Ex Libris

di Frederick Wiseman, Usa, 2018, 207 min.

Dal maestro del documentario Frederick Wiseman, un inedito sguardo dietro le quinte della New York Public Library, una delle più grandi istituzioni culturali del mondo, luogo di accoglienza, scambio e apprendimento. Con 92 divisioni sparse per Manhattan, il Bronx e Staten Island, la Biblioteca pubblica di New York ambisce a essere una risorsa per tutti gli abitanti di questa città sfaccettata e cosmopolita, esempio limpido del credo profondamente americano del diritto individuale alla conoscenza e all’informazione.


INGRESSO: 8€ intero / 6€ ridotto
v.o inglese sot.ita.


11.00
middle east now 2018

Il Talk della domenica

#MEDIORIENTE: conflitti vecchi e nuovi, reazioni, prospettive.

A discutere del tema proposto per il Talk della Domenica ci saranno Luciana Borsatti (corrisponde Ansa in Iran), Massimo Campanini (islamologo, docente all’Accademia ambrosiana di Milano e allo IUSS di Pavia) e altri giornalisti ed esperti di Medio Oriente; coordina Nicola Pedde, direttore dell’Institute of Global Studies.


12.00
middle east now 2018

Presentazione del manuale “INSTANT ARABO”

Saletta Mymovies

Un manuale per avvicinarsi allo studio della lingua araba in maniera leggera e divertente, cosi’ come nello stile dell’autrice, che ha milioni di follower su Youtube. Assieme all’autrice ci sarà Chiara Comito, arabista e fondatrice di editoriaraba.com, il più importante blog sulla letteratura araba contemporanea.
A seguire una speciale lezione di Maha su lingua araba e cibo: nomi e significati dei piatti più importanti della cucina araba. Bon ton a tavola con degustazione di prelibatezze palestinesi preparate da Maha Yakoub e Silvia Chiarantini (esperta di cucina e di cultura del Medio Oriente).


15.00
middle east now 2018

The Poetess

di Stefanie Brockhaus, Andreas Wolff (Arabia Saudita, Germania, 2017, 89’) v.o: arabo, sottotitoli: inglese, italiano

Hissa Hilal è una poestessa e attivista quarantatreenne dell’Arabia Saudita, che sfida quotidianamente i propri limiti per cercare il cambiamento. Pur indossando il burqa, decide di partecipare al talent show televisivo “Million’s Poet” ad Abu Dhabi, la più grande competizione di poesia del mondo arabo, dominata dagli uomini e con milioni di dollari in palio. Diventa famosa a livello internazionale grazie alle sue poesie contro il terrorismo e il fanatismo islamico, davanti a milioni di telespettatori. Come ha acquisito la conoscenza e il coraggio di salire sul palco e rischiare la sua vita?
Hissa Hilal is the voice from behind the veil: her weapon is her word. Hissa is a self-taught writer and decides to take part in the “Million’s Poet” show, an Abu-Dhabi based Multi-Million Dollar TV show. It is the Arab world’s biggest poetry competition, and it is dominated by men. In her poems she criticizes the patriarchal Arab society and she attacks one of the most notorious Saudi clerics for his extremist fatwas, in front of 75 million viewers. How did she gain the knowledge and the courage to step on stage and risk her life?

Anteprima italiana


16.30
middle east now 2018

Mirror Image

di Danielle Schwartz (Israele, 2013, 11’) v.o.: arabo, sottotitoli: inglese, italiano

Una coppia di nonni ebrei israeliani è sfidata dalla loro nipote, a ricostruire una versione concordata della storia segreta di un grande specchio di cristallo, preso dal villaggio palestinese di Zarnuqa durante la Nakba – l’espulsione di centinaia di migliaia di palestinesi da parte del nuovo stato israeliano durante la Guerra del 1948. Una discussione intima che riflette sulla presenza della Nakba nelle vite degli ebrei israeliani, e sui resti celati spesso al centro delle loro vite.
Jewish Israeli grandparents are challenged by their grandchild to compose an agreed-upon version of the untold story of a large crystal mirror, taken from the Palestinian village of Zarnuqa during the Nakba – the expulsion of hundreds of thousands of Palestinians by the new Israeli state in the 1948 war.

Anteprima italiana


A seguire
middle east now 2018

The Oslo Diaries

di Mor Loushy, Daniel Sivan (Israele, Canada, 2018, 97’) v.o: ebraico, arabo, inglese, sottotitoli: inglese, italiano

L’incredibile documentario che racconta i retroscena degli accordi di Oslo tra Israele e Palestina, attraverso filmati d’archivio mai visti prima d’ora. Nel 1992, con le relazioni israelo-palestinesi in crisi, un improbabile gruppo di negoziatori – due professori israeliani e tre membri dell’OLP – s’incontrano segretamente in Norvegia. A questi incontri non autorizzati, i nemici hanno ferme convinzioni: per i palestinesi gli israeliani sono gli occupanti, gli israeliani vedono nei palestinesi dei terroristi.
In 1992, with Israeli-Palestinian relations at a low and official communication suspended, an unlikely group of negotiators – two Israeli professors and three PLO members – met secretly in Norway. To these unsanctioned meetings, the bitter enemies brought fiercely held convictions: the Palestinians saw occupiers, the Israelis saw terrorists, and both saw a history of failed negotiations. 
Anteprima italiana, alla presenza della regista


18.30
middle east now 2018

What Comes Around

di Reem Saleh (Egitto, Libano, Grecia, Qatar, Slovenia, 2018, 79’) v.o.: arabo, sottotitoli: inglese, italiano

Protagonista di questo intenso ed emozionante documentario – presentato in anteprima alla Berlinale – è Um Ghareeb, donna egiziana che definisce “una grande famiglia” la comunità in cui vive, “al Gami yas” in uno dei quartieri più poveri del Cairo. Qui tutti contribuiscono regolarmente con una piccola somma di denaro messa in un piatto, e ogni settimana assieme decidono chi è attualmente il più bisognoso di riceverà sostegno.
One big family’ is how protagonist Um Ghareeb describes the ‘al Gami yas’ in Rod El Farag, one of Cairo’s poorest districts. In these communities, which comprise several members of the quarter’s inhabitants, everyone regularly contributes a small amount of money into a pot. 
Anteprima italiana, alla presenza della regista.


21.00
middle east now 2018

Serata di chiusura – Sulukule Mon Amour

di Azra Deniz Okyay (Turchia, 2016, 6’) v.o.: turco, sottotitoli: inglese, italiano

Gizem e Dina sono due ragazze di Sulukule, un distretto di Istanbul che sta per essere demolito. Ballano per le strade e in cima alle antiche mura della città, con una torcia sollevata trionfalmente che emana fumo colorato. La loro danza è resistenza, unisce le persone, è una celebrazione della loro libertà. Vogliono combattere la discriminazione contro donne, curdi, arabi e rom. In questo ritratto dalla forte potenza visiva e musicale, la danza è la loro salvezza.
Gizem and Dina are two young women in Sulukule, a district of Istanbul that is facing demolition. They dance in the streets and atop the ancient city walls with a torch raised triumphantly on high, burning colored smoke. Their dance is resistance, a celebration of their freedom. They want to fight discrimination against women, Kurds, Arabs and Roma. Dance is their salvation.
Anteprima italiana


A seguire
middle east now 2018

Rockabul

di Travis Beard (Australia, Afghanistan, UK, Bosnia Herzegovina, 2018, 90′) v.o: inglese, sottotitoli: italiano

I District Unknown sono la prima band heavy metal dell’Afghanistan, animati da una passione smisurata più che da reali capacità musicali. Il musicista e regista Travis Beard li scopre nel 2009, e da allora ne segue la carriera, compresa la sfida più grande: in Afghanistan la musica rock è considerata satanica dai fanatici religiosi e chi la pratica è perseguitato. “Rockabul” racconta la scena musicale underground di Kabul, gli spazi nascosti ma anche l’unico festival musicale del paese, il Sound Central.
After living in Afghanistan for seven years, Australian journalist Travis Beard began recording local metal band District Unknown to chronicle a part of Afghan life that is rarely shown in Western media. The film features never before seen footage of Kabul and the underground scene, at odds with an extremely conservative society. 
Anteprima italiana, alla presenza del regista e del protagonista Yusoof Ahmad Shah