21-28 Maggio 2021

Florence Korea Film Fest 2021

La Corea del Sud, tra presente e passato, guarda al futuro nei 100 film alla 19/ma edizione del Florence Korea Film Fest. Anche quest’anno in doppia versione: in sala e online su Più Compagnia.

Il più importante festival italiano dedicato al meglio della cinematografia sudcoreana contemporanea, a Firenze dal 21 al 28 maggio, in forma ibrida, dal vivo, in sala a La Compagnia, e online in sala virtuale Più Compagnia.

Il programma ricco e variegato omaggerà la star del cinema coreano, l’attrice Moon So-ri con i film che hanno rappresentato al meglio la sua carriera. In programma, poi, una selezione dei film del regista Kim Ki-duk, scomparso proprio nel 2020 a causa del Covid19 e la sezione Korea New Wave, novità di quest’anno, una selezione dei film dal 1990 al 2004 che hanno portato la Corea del Sud all’apice del mercato cinematografico mondiale; le storiche sezioni Orizzonti Coreani (i film che meglio hanno rappresentato gli ultimi anni di produzione) e Independent Korea (i film indipendenti che hanno poca visibilità nel mercato).

Completano il programma K-Documentary (una selezione delle migliori opere non fiction) e Corti Corti, la selezioni dei cortometraggi. Tra gli eventi speciali anche quelli dedicati alla cultura sudcoreana come “Feeling Korea 2021 – Music, Dance, Culture & Korean” (online).


PROGRAMMA ONLINE
> Acquista l’accredito per il FKFF online


PROGRAMMA IN SALA

VENERDI 21 MAGGIO

ore 18.30
Cerimonia Inaugurale

ore 19.00 
Josée di Kim Jong-kwan, drammatico, Corea del Sud, 2020, 117′ – vo sott. italiano, inglese
L’incontro fra Josée e Lee Young-seok avviene quando la sedia a rotelle di lei subisce un danno e lui si ferma per soccorrerla. È così che il ragazzo si affaccia al mondo malinconico ma fantasioso di Josée, una donna disabile dal passato doloroso e dal presente complicato.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

 

SABATO 22 MAGGIO

ore 14.00
Shadow Flowers di Yi Seung-jun, documentario, Corea del Sud, 2019, 109′ – vo sott italiano, inglese
Kim Ryun-hee, una casalinga nordcoreana, è stata costretta a venire in Corea del Sud e ne è diventata cittadina contro la sua volontà. Mentre i suoi sette anni di lotta per tornare dalla sua famiglia in Corea del Nord continuano, l’assurdità politica le ostacola il viaggio di ritorno dai suoi cari

ore 16.30
Barking Dogs Never Bite di Bong Joon-ho, Commedia/Drammatico, Corea del Sud, 2000, 108′ – vo sott italiano, inglese
Yoon-ju è un ricercatore universitario che vive con la moglie in un piccolo appartamento di periferia. Benché la coppia sia in attesa del primo figlio, Yoon-ju è frustrato dal fatto di non essere ancora riuscito a farsi assegnare una cattedra. Ben presto si convince che la causa principale del suo malessere sia il continuo abbaiare dei cani appartenenti ai suoi vicini e per questo decide di iniziare a eliminarli…
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

ore 19.00
Three Sisters di Lee Seung-won, Drammatico, Corea del Sud, 2021, 120′ – vo sott italiano, inglese
Hee-sook, Mi-yeon, Mi-ok sono tre sorelle che nella vita hanno preso strade diverse. Un viaggio verso la casa natale porterà a galla i nodi irrisolti.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

 

DOMENICA 23 MAGGIO

ore 14.30
I Am From Chosun di Kim Chul-min, Documentario, Corea del Sud, 2020, 94′ – vo sott italiano, inglese
Attualmente ci sono fino a 600.000 persone di origine coreana che vivono in Giappone. Sono conosciuti come “coreani Zainichi”.  Questo film è il risultato dell’incontro del regista con questa realtà durante i viaggi tra la Corea e il Giappone negli ultimi 18 anni.

ore 17.00
The Woman who ran di Hong Sang-soo, Drammatico, Corea del sud, 2020, 77′ – vo sott italiano, inglese
Gam-hee, una giovane donna sposata, approfitta di un viaggio del marito per incontrare delle amiche. Una è Young-soon che, separata da poco, sta esplorando la ritrovata indipendenza condividendo la casa con una coinquilina. L’altra è Su-young che ha un flirt con un giovane poeta. Per Gam-hee questi incontri saranno occasione per riflettere sulla sua vita.

ore 19.00
New Year Blues di Hong Ji-young, Commedia, Corea del Sud, 2020, 114′, – vo sott italiano, inglese
Con l’approssimarsi della fine dell’anno un gruppo di persone, le une legate casualmente alle altre, sono alle prese con dei problemi sentimentali: c’è chi parte per scordare una storia finita, chi vorrebbe il meglio per la persona amata, chi non comunica abbastanza e chi ha il solo desiderio di proteggere l’altro. Lo scoccare della mezzanotte porterà un cambiamento nelle loro vite.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

 

LUNEDì 24 MAGGIO

ore 14.30
Stop di Kim Ki Duk, Drammatico, Corea del Sud, 2016, 84′ – vo sott italiano, inglese
Sabu e Miki, una giovane coppia di Fukushima, sono disturbati da un’esplosione nella vicina centrale nucleare. Fuggono velocemente dall’area contaminata dalle radiazioni. Dopo aver trovato alloggio a Tokyo, Miki scopre di essere incinta…

ore 16.30
The Birt of Resonance di Lee Jeong-Jun, Documentario, Corea del sud, 2020, 96′ – vo sott italiano, inglese
Lim Seon-bin è il bene culturale immateriale di Gyeonggi n. 30 Akgijang. Nella fabbrica del suo mentore, ha costruito batterie per tutta la vita per produrre suoni che ricordassero l’abbraccio di sua madre. Un giorno, Seon-bin ha un problema all’orecchio e si rende conto che il tempo sta finendo.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

ore 19.00
Young Adult Matters di Lee Hwan, Drammatico, Corea del Sud, 2020, 127′ – vo sott italiano, inglese
Sejin, un’imperscrutabile ragazza di 18 anni, affronta una serie di tragedie nella sua vita. Dalle crisi relazionali agli sconvolgimenti familiari, la ragazza è in grado di superarli solo con il supporto dei suoi amici. Alla fine della giornata, l’unica vera gioia che Sejin trova proviene dal suo longboard.

MARTEDì 25 MAGGIO

ore 14.30
A Bedsore di Shim Hye-Jung, Drammatico, Corea del Sud, 2020, 99′ – vo sott italiano, inglese
Gang Chang-sik, un impiegato statale in pensione, vive con sua moglie, Na Gil-soon, colpita da un’emorragia cerebrale alcuni anni prima, e la sua badante, Yu Soo-ok, una donna cinese-coreana immigrata clandestina. Quando Gil-soo si ammala la famiglia per cercare un colpevole provocherà un doloroso effetto domino.

ore 17.00
The Wandering Chef di Park Hye-Ryoung, Documentario, Corea del sud, 2019, 87′ – vo sott italiano, inglese
Il celebre chef Lim Ji-ho, meglio conosciuto come lo “Chef Errante”, viaggia da un’estremità all’altra della penisola coreana, alla ricerca di ingredienti naturali con proprietà medicinali.

ore 19.00
Juror 8 di Hong Seung- Wan, Commedia/Drammatico, Corea del Sud, 2019, 113′ – vo sott italiano, inglese
Corea del Sud, 2008. Per la prima volta all’interno di un processo viene introdotta una giuria popolare composta da 8 membri. Il caso è quello di un uomo accusato di omicidio…

MERCOLEDì 26 MAGGIO

ore 14.30
Crocodile di Kim Ki-Duk, Drammatico, Corea del Sud, 1996, 102′ – vo sott italiano, inglese
Crocodile vive aspettando sotto un ponte sul fiume Han i suicidi per sottrarre ai cadaveri i loro averi. Ma un giorno salva una aspirante suicida e la obbliga a stare con lui, violentandola e abusando di lei. Quando lei cerca nuovamente di gettarsi nel fiume, anche Crocodile tenta il suicidio…

ore 17.00
Real Fiction di Kim Ki-Duk, Drammatico, Corea del sud, 2000, 89′ – vo sott italiano, inglese
Un artista senza nome che dipinge ritratti nel parco subisce le angherie di clienti maleducati e di malintenzionati che cercano di rubargli il ricavato del suo lavoro. Quando una ragazza lo porta a teatro, si trasforma improvvisamente in un pericoloso criminale deciso a vendicarsi di tutti quelli che lo hanno maltrattato…

ore 19.00
Bad Guy di Kim Ki-Duk, Drammatico, Corea del Sud, 2001, 116′ – vo sott italiano, inglese
Un giorno Han-ki, boss della malvita del quartiere a luci rosse, incontra per caso per la strada una studentessa delle scuole superiori di nome Dun-hwa. Han-ki ne è immediatamente attratto e tenta un approccio. Han-ki progetta di avviare la ragazza alla prostituzione: dopo averla fatta prigioniera in una stanza, Han-ki trascorre le sue notti a spiare, da una finestra nascosta, la sua vittima…

GIOVEDì 27 MAGGIO

ore 14.00
Take me home di Han Jay, Drammatico, Corea del Sud, 2020, 99′ – vo sott italiano, inglese
Eun-soo e Ye-won sono una coppia e vivono insieme la loro vita serenamente ma un incidente cambia le cose e le due donne dovranno prendersi cura di Su-min, la nipote di Eun-su.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

ore 16.30
The Contact di Jang Yoon-hyun, Drammatico/Romantico, Corea del sud, 1997, 105′ – vo sott italiano, inglese
Il produttore radiofonico Dong-hyun riceve un pacchetto senza mittente con dentro un LP dei Velvet Underground. La sua speranza è che il regalo provenga dal suo ex amore, e, per darle un segnale, decide di suonare nel suo programma uno dei brani del disco al quale entrambi erano molto legati. Su-heon sta guidando mentre dall’autoradio risuonano le note di “Pale blue eyes”, ed il giorno seguente decide di richiedere nuovamente il brano.

ore 19.00
Our Midnight di Lim Jung-eun, Drammatico, Corea del Sud, 2020, 77′ – vo sott italiano, inglese
Ji-hoon è un attore senza soldi appena lasciato dall’amante. Eun-yeong dopo aver denunciato il fidanzato di molestie viene mal giudicata dai suoi colleghi. Ji-hoon ed Eun-yeong si incontrano mentre lei è in piedi in cima a un ponte sul fiume Han mentre lui è in servizio per un lavoro di pattuglia part-time. Finiscono per camminare insieme tutta la notte per il centro di Seoul.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

 

VENERDì 28 MAGGIO

ore 14.00
Josée di Kim Jong-kwan, drammatico, Corea del Sud, 2020, 117′ – vo sott. italiano, inglese
L’incontro fra Josée e Lee Young-seok avviene quando la sedia a rotelle di lei subisce un danno e lui si ferma per soccorrerla. È così che il ragazzo si affaccia al mondo malinconico ma fantasioso di Josée, una donna disabile dal passato doloroso e dal presente complicato.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

ore 16.30
Samjin company english class di Lee Jong-Pil, Drammatico, Corea del sud, 2020, 110′ – vo sott italiano, inglese
Tre giovani amiche lavorano nei prestigiosi uffici della Samjin Company di Seul. Il lavoro è duro e talvolta poco gratificante, ma le ragazze sono determinate a diventare donne in carriera e sperano che lo studio della lingua inglese possa favorirle. Quando una di loro ottiene una promozione si rende conto che l’azienda per cui lavora potrebbe aver messo in pericolo la vita di molte persone.

ore 19.00
Cerimonia di chiusura
Premiazione dei Film Vincitori (Premio della giuria – Premio del pubblico)

+ a seguire
The day I died: unclosed case di Park Ji-Wan, Thriller, Corea del sud, 2021, 116′ – vo sott italiano, inglese
La vita della detective di Seoul Kim Hyeon-soo è in un momento molto difficile: il divorzio dal marito potrebbe infatti avere delle ripercussioni sulla sua carriera. L’indagine sulla presunta morte della giovanissima No Jung-ui la porta a lasciare temporaneamente Seul per raggiungere il villaggio dove la ragazza è sparita senza lasciare traccia.
La visione sarà preceduta da un intervento video da parte del regista

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppEmail