25 settembre-04 ottobre 2020

Lucca Film Festival 2020 – Anche online su Più Compagnia

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema 2020 si terrà in doppia versione: dal vivo, in sala, a Lucca e online dal 25 settembre al 4 ottobre.
Sarà un Festival diffuso in forma ibrida completamente ad ingresso libero, tra appuntamenti virtuali e reali in vari luoghi della città, con proiezioni, incontri digitali ed eventi dal vivo come Effetto Cinema Notte che si terrà proprio il 25 settembre.

L’omaggio dell’edizione 2020 è dedicato a Federico Fellini il grande regista italiano (protagonista anche del manifesto ufficiale del festival), in occasione dei cento anni dalla nascita tra proiezioni, mostre e eventi musicali. Tra gli eventi dal vivo segnaliamo il concerto nella chiesa di San Francesco sulle musiche del compositore Nino Rota, il più vicino collaboratore musicale del regista.

Il ricco programma del festival è composto da 2 concorsi internazionali (12 lungometraggi e 19 corti), film in prima italiana per “scoprire i nuovi talenti del cinema”. I film dei concorsi saranno programmati in sala e anche on line su Più Compagnia, la nostra sala virtuale.

La selezione 2020 mette in mostra una straordinaria molteplicità di generi, linguaggi e contenuti, con opere che arrivano direttamente dai più interessanti festival internazionali, compresi quelli di maggior prestigio come Cannes, Berlino, Busan, Slamdance e Rotterdam. Tra gli autori in concorso alcuni tra i talenti più luminosi del cinema indipendente e di ricerca.

I lungometraggi selezionati sono: Spring Tide (Chun Chao) di Tian-yi Yang (Cina, 2019), No Hard Feelings (Futur Drei / Wir) di Faraz Shariat (Germania, 2020), What Might Have Been (Was gewesen wäre) di Florian Koerner von Gustorf (Germania, Ungheria, Inghilterra, 2019), Towards the Battle (Vers la Bataille) di Aurélien Vernhes-Lermusiaux (Francia, Colombia, 2019), Chronology (Kronoloji) di Ali Aydin (Turchia, 2019), Mosquito di João Nuno Pinto (Portogallo, 2020), Summer White (Blanco de Verano) di Rodrigo Ruiz Patterson (Messico, 2020), Murmur di Heather Young (Canada, 2019), Last and First Men (Paskutiniai ir pirmieji zmones) di Jóhann Jóhannsson (Islanda, 2020), The Death of Cinema and My Father Too di Dani Rosenberg (Israele, 2020), Boy Meets Gun di Joost van Hezik (Olanda, 2019) e Little Ballerinas di Anne-Claire Dolivet (Francia, 2020).

Per le anteprime fuori concorso (la sezione dedicata alle anteprime accompagnati dagli autori) la prima italiana di Valley of the Gods del regista polacco Lech Majewski (presente come ospite a Lucca), interpretato da Josh Hartnett e John Malkovich.

Spazio anche ai documentari con le proiezioni di Mr Wonderlad di Valerio Ciriaci (USA, 2019), sulla straordinaria storia di Sylvester Z. Poli emigrato negli anni ’20, da Lucca in America, il più grande proprietario di sale cinematografiche del suo tempo e Pastrone di Lorenzo De Nicola, sulla figura di Giovanni Pastrone, regista del cinema muto italiano.

Il programma completo a breve sul nostro sito e su quello del festival.

FacebookTwitterWhatsAppEmail