fino al 30 giugno 2019

Dicktatorship

FALLO E BASTA!

Gustav e Luca vivono insieme da tanti anni. Un giorno, a colazione, una battuta infelice rischia di mettere in crisi il loro rapporto di coppia: possibile che Gustav non si sia mai reso conto che Luca è un maschilista? E come mai anche un uomo progressista come Luca è capace di atteggiamenti sessisti senza neanche accorgersene? La discussione è il pretesto per iniziare un’analisi puntuale del loro – e nostro – Paese. Un viaggio alla scoperta delle storie di ordinario sessismo dell’Italia di oggi, tra integralisti cattolici, improbabili raduni per “uomini veri”, esperimenti scientifici rivelatori…

“Avere il pene significa essere incatenati a un folle”. Lo diceva Sofocle, ed era più di 2.500 anni fa. Aveva ragione allora e avrebbe ragione anche oggi, se si considera che Donald Trump ha vinto le elezioni nonostante il suo atteggiamento apertamente misogino e maschilista. Dopodiché, intellettuali, femministe, attivisti, sociologi e anche qualche repubblicano si sono chiesti: com’è stato possibile? Ebbene, se c’è un paese nel mondo che può avere la risposta a questo annoso interrogativo, questo è l’Italia. I due registi-protagonisti del film, Gustav Hofer e Luca Ragazzi (autori di documentari pluri-premiati in tutto il mondo come Italy love it or leave it) decidono di intraprendere un viaggio alla ricerca delle radici del maschilismo.


REGIA: Gustav Hofer, Luca Ragazzi
ANNI: 2019
PAESE: Italia
DURATA: 90 min.

DISTRIBUZIONE: Wanted Cinema

INGRESSO: 6€ intero /5€ ridotto
v.o. italiana

In collaborazione con Florence Queer Festival

FacebookTwitterWhatsAppEmail

SPETTACOLI | VAI AL PROGRAMMA

LUNEDì 17 GIUGNO ORE 21.00 alla presenza dei registi e di Bruno Casini (Florence Queer Festival)
MARTEDì 18 GIUGNO ORE 19.00
GIOVEDì 20 GIUGNO ORE 15.00
DOMENICA 23 GIUGNO ORE 15.00 E 19.00
LUNEDì 24 GIUGNO ORE 17.00 E 21.00
VENERDì 28 GIUGNO ORE 15.00
DOMENICA 30 GIUGNO ORE 15.00