28 Giugno-19 Luglio 2021

Lo Schermo dell’arte – Notti di mezza estate

Quattro serate dedicate ai film e doc d’artista: tutti gli appuntamenti a cura del festival di cinema e arte contemporanea Lo Schermo dell’arte

Per l’Estate Fiorentina 2021, nell’ambito della rassegna Apriti Cinema al Piazzale degli Uffizi, Lo schermo dell’arte presenta l’XI edizione di Notti di Mezza Estate, un programma di documentari e film d’artista tra i quali un omaggio al grande artista israeliano recentemente scomparso Dani Karavan, che ha avuto una lunga e importante relazione con la Toscana, il racconto del progetto e del viaggio che ha portato il Buste de Femme di Picasso dal Van Abbemuseum di Eindhoven agli spazi dell’International Academy of Art Palestine e due focus sull’arte di Ettore Spalletti e Olafur Eliasson.


D’ora in poi non devi più prenotare il tuo posto in arena!

L’accesso è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
A chi si fosse prenotato online precedentemente ricordiamo che il posto assegnato è comunque garantito. 


programma

LUNEDÌ 28 GIUGNO ● ore 21.30

HIGH MAINTENANCE – THE LIFE AND WORK OF DANI KARAVAN
di Barak Heymann, Israele/Polonia, 2020, 66′, v.o. sott. ita
Introduce Silvia Lucchesi (direttrice Lo schermo dell’arte)

Il film segue il celebre scultore Dani Karavan, noto per le sue installazioni ambientali realizzate in tutto il mondo. L’artista recentemente scomparso si mostra vulnerabile alle telecamere, sopraffatto dall’incuria della pubblica amministrazione nei confronti delle sue opere, dalle controversie burocratiche che limitano la sua creatività e dalla complessa situazione di Israele. Un film testamento insieme ironico, intimo e politico.


LUNEDÌ 5 LUGLIO ● ore 21.30

PICASSO IN PALESTINE
di Rashid Masharawi, Palestina, 2012, 52′, v.o. sott. ita
Introduce Carolina Gestri (coordinatrice della rassegna Notti di Mezza Estate).

L’artista Khaled Hourani ha impiegato due anni per realizzare il suo progetto: esporre per la prima volta nella storia un’opera di Pablo Picasso a Ramallah. Il film racconta il viaggio del dipinto Buste de Femme (1943), dal Van Abbemuseum di Eindhoven agli spazi dell’International Academy of Art Palestine e ritorno, passando per le numerose complicazioni burocratiche e difficoltà logistiche affrontate dagli organizzatori della mostra, inaugurata al pubblico nel giugno 2011 e divenuta un vero e proprio caso.

+ a seguire
LETTER TO A FRIEND
di Emily Jacir, Palestina, 2019, 43′, v.o. sott. ita

Emily Jacir lancia un appello al gruppo di ricerca londinese Forensic Architecture per condurre un’indagine sulla storia della strada in cui si trova la casa che da oltre un secolo appartiene alla sua famiglia, prima che i soldati israeliani possano requisirla. Jacir mostra uno spaccato della sua esistenza quotidianità, tra lanci di granate lacrimogene e scene di rivolta. L’edificio è stato saccheggiato dalle forze di occupazione israeliane dopo il bombardamento avvenuto il 16 maggio 2021.


LUNEDÌ 12 LUGLIO ● ore 21.30

ETTORE SPALLETTI
di Alessandra Galletta, Italia, 2019, 89’, v.o. ita
Introduce Carolina Gestri (coordinatrice della rassegna Notti di Mezza Estate).

L’autrice racconta una delle figure più influenti e riservate del panorama dell’arte contemporanea italiana e internazionale, il pittore e scultore Ettore Spalletti. Il film svela la figura di un artista lontano dai clamori del mainstream dell’arte internazionale, le cui opere nascono in stretta connessione con i luoghi della sua vita e con la storia, le forme e i colori del paesaggio abruzzese che lo circonda, quali ad esempio i pascoli dell’altopiano di Campo Imperatore e le antiche abbazie benedettine della regione.


LUNEDÌ 19 LUGLIO ● ore 21.30

OLAFUR ELIASSON: MIRACLES OF RARE DEVICE
di Alan Yentob, Regno Unito, 2019, 71′, v.o. sott. ita
Introduce Carolina Gestri (coordinatrice della rassegna Notti di Mezza Estate).

Il film segue l’artista danese Olafur Eliasson e il suo team durante la complessa fase di preparazione della mostra Real Life che la Tate Modern gli ha dedicato nel 2019. Il tema centrale di Real Life, che sta alla base della maggior parte dei lavori di Eliasson, è l’interazione tra elementi naturali come l’acqua e la luce con la percezione fisica che lo spettatore ha dello spazio. Il film passa dai lavori più recenti dell’artista nel campo dell’architettura sensoriale e ai suoi progetti pubblici.

FacebookTwitterWhatsAppEmail

SPETTACOLI | VAI AL PROGRAMMA

LUNEDÌ 28 GIUGNO ● ore 21.30 // HIGH MAINTENANCE - THE LIFE AND WORK OF DANI KARAVAN
LUNEDÌ 5 LUGLIO ● ore 21.30 // PICASSO IN PALESTINE + LETTER TO A FRIEND
LUNEDÌ 12 LUGLIO ● ore 21.30 // ETTORE SPALLETTI
LUNEDÌ 19 LUGLIO ● ore 21.30 // OLAFUR ELIASSON: MIRACLES OF RARE DEVICE