15-20 Settembre 2021

Marx può aspettare [nuovi spettacoli]

A grande richiesta torna il nuovo film di Marco Bellocchio presentato al Festival di Cannes 2021: l’emozionante documentario che racconta la scomparsa del fratello.

Camillo muore nel 1968. Quasi cinquanta anni dopo, Marco riunisce tutta la sua famiglia per un pranzo. Con i suoi familiari si interroga su Camillo, il suo gemello scomparso a soli 29 anni. I fratelli. I nipoti. La sorella della fidanzata del tempo. Uno psichiatra. Un prete. Parlando con ognuno di loro, rievocando quegli anni e quei fatti, Marco ricostruisce i tasselli del passato, dando finalmente corpo a un fantasma con cui ha fatto i conti per tutta la vita. Marco Bellocchio, attraverso la sua famiglia, fa rivivere la storia di suo fratello, senza filtri o pudori, quasi una indagine, che ricostruisce un’epoca storica e tesse il filo rosso di tanto suo cinema.

“Ho individuato subito chi doveva essere il protagonista. Il protagonista assente: mio fratello gemello Camillo. Mi ero avvinato a lui anche in altri film: “Gli occhi e la bocca per esempio”… Ma in realtà non ho un bel ricordo di quel film, forse perché c’era ancora mia madre e altre cose. Elementi che mi impedivano di dire tutta la verità. E che ho disseminato in tutti gli altri film. In tutte le mie storie ci sono frammenti di lui e di me: qui si ritrovano tutti insieme. È per far capire che questa tragedia ha davvero percorso tutta la mia vita. Tutti i suicidi, da “Salto nel vuoto” a “Regista di matrimoni”… Adesso invece sono libero al cento per cento. Forse per questo ne è venuto fuori anche un film spiritoso”. Marco Bellocchio.


REGIA: Marco Bellocchio
ANNO: 2021
PAESE: Italia
DURATA: 100 min
LINGUA: v.o. ita
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto

FacebookTwitterWhatsAppEmail

SPETTACOLI | VAI AL PROGRAMMA

MERCOLEDì 15 SETTEMBRE, ore 21.00
LUNEDì 20 SETTEMBRE, ore 17.00 e 19.00 e 21.00