26 Maggio-16 Giugno 2022

Mostruoso femminile – Il cinema horror d’autrice

L’edizione 2021 di Cannes è destinata a rimanere nella storia per l’assegnazione della Palma d’Oro a Titane, horror d’essai fuori dagli schemi diretto da Julia Ducournau. La premiazione, oltre a testimoniare il talento della regista francese, ha posto i riflettori della critica e del pubblico su un certo cinema dell’orrore moderno, liquido, proiettato nel futuro, che attraversa diversi generi e sensibilità, che affronta la contemporaneità con la giusta irriverenza, toccando temi complessi, troppo spesso associati solo ad un cinema autoriale di stampo intimista.

Negli ultimi anni sempre più cineaste donne hanno scelto di confrontarsi con questo tipo di cinema, portando nell’ambiente una decisa ventata di rinnovamento.

Oltre a Ducournau vogliamo proporvi a La Compagnia altri tre nomi di oggi (e di domani) da seguire attentamente: Karyn Kusama, Jennifer Kent e Issa López. Abbiamo tracciato un piccolo tour mondiale del cinema horror d’autrice, tra Stati Uniti, Messico, Australia e Francia, in quattro serate infrasettimanali, dal 26 maggio al 16 giugno.


Ingresso 1 film: 6€ intero / 5€ ridotto
Conserva il biglietto, presentalo in cassa, e guarda gli altri film della rassegna a soli 3€


 

Giovedì 26 maggio, ore 21.00

Raw di Julia Ducournau, Francia/ Belgio/ Italia, 2016, 99 min, v.originale con sot.ita.

Justine è una giovane studentessa strettamente vegetariana. Per non rimanere esclusa dalla cerchia dei nuovi amici, la ragazza va contro i suoi principi e assaggia per la prima volta la carne cruda, scoprendo la sua vera natura. Romanzo di formazione in salsa body-horror, un cinema algido ma anche feroce e lucidissimo, che alza continuamente la posta.

 


Mercoledì 1 giugno, ore 21.00

Babadook di Jennifer Kent, Australia, 2013, 93 min, v.originale con sot.ita.

Amelia perde il marito per colpa di un incidente d’auto avvenuto nello stesso giorno in cui ha dato alla luce il loro unico figlio Samuel. La donna affronta la solitudine con coraggio e aiuta il bambino a combattere contro la paura dei mostri. I mostri peggiori sono i nostri traumi e i traumi non si superano mai veramente. Horror gotico e scavo psicologico potentissimo.

 


Venerdì 10 giugno, ore 21.00

The Invitation di Karyn Kusama, USA, 2015, 100 min, v.originale con sot.ita.

Will viene invitato insieme a sua moglie Kyra a casa della propria ex. Alla cena sono presenti anche altre persone, per lo più sconosciute tra loro. L’atmosfera amichevole, però, comincia presto a tingersi di mistero. Kusama sceglie di affrontare temi quali il lutto della perdita e le successive conseguenze sulla psiche in un contesto paranoico e angoscioso.

 


Giovedì 16 giugno, ore 21.00

Tigers are not afraid di Issa López, Messico, 2017, 83 min, v.originale con sot.ita.

Quando sua madre scompare, lasciandola da sola, la piccola Estrella si unisce a una banda di ragazzi di strada. Presto, la bambina finisce con l’essere vittima di una tragica catena di eventi.
L’orrore quanto mai aderente al vero del regno efferato dei cartelli della droga convive con una favola di fantasmi spietata ed oscura.

FacebookTwitterWhatsAppEmail