14 dicembre-12 gennaio 2020

Scusate il ritardo // Classic 2019

A Natale, si sa, è il momento perfetto per rifugiarsi nel “classico”, abbracciare vecchie grandi storie prima di ripartire verso l’ignoto ed affacciarsi sul nuovo anno. Tra versioni restaurate, altissima definizione e speciali anniversari, a La Compagnia proponiamo una lunga carrellata di film cult da (ri)vedere sul grande schermo a prezzi popolari e rigorosamente in lingua originale.


INGRESSO: 5€ intero / 4€ ridotto
Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.


ALIEN + I CORTI DEL 40° ANNIVERSARIO

di Ridley Scott, USA, 1979, 117’, Versione in 4K

1979, esattamente 40 anni fa, la creatura più terrificante e pericolosa mai concepita da mente creativa umana invase gli schermi (e i corpo degli attori) e ancora oggi ogni tanto vi ritorna, senza percettibili segni di invecchiamento. A La Compagnia celebriamo il film con la proiezione, il lingua originale, della speciale versione 4k pubblicata quest’anno in occasione dell’anniversario.
Prima del film saranno proiettati alcuni corti che rendendo omaggio alla pellicola originale e raccontano nuove storie ambientate nello stesso universo. Queste opere, realizzate da giovani registi emergenti, sono nate come sfida lanciata dalla 20th Century Fox in vista del rilancio del franchise con dei nuovi progetti paralleli.

SABATO 14 DICEMBRE ore 21.00


EASY RIDER

di Dennis Hopper, USA, 1969, 95’, Versione restaurata

Da ovest a est: Wyatt e Bill (Peter Fonda e Dennis Hopper, entrambi anche sceneggiatori del film), dopo aver trasportato un quantitativo ingente di droga dal Messico, attraversano gli States sui loro chopper nuovi fiammanti diretti al carnevale di New Orleans. Quintessenza del road movie e sintesi della cultura hippy, un viaggio nella decadenza dell’American Dream, nei nuovi sogni ribelli, tra donne, sesso, motociclette, stupefacenti e ottima musica rock.

DOMENICA 15 DICEMBRE ore 19.00
LUNEDÌ 16 DICEMBRE ore 15.00
LUNEDÌ 23 DICEMBRE ore 21.00


ASCENSORE PER IL PATIBOLO

di Louis Malle, Francia, 1958, 92’, Versione restaurata

Tratto da un romanzo di Noël Calef, il film di Louis Malle rielabora in maniera strabiliante una trama noir. Su questa storia di tradimenti, omicidi progettati e commessi, di dettagli che complicano la vicenda e casualità che segnano il destino, Malle costruisce una melodia soffusa, aiutato dalla magistrale partitura jazz composta da Miles Davis, un mood che combacia perfettamente con le tinte cupe e minacciose del film.

MARTEDÌ 17 DICEMBRE ore 15.00
VENERDÌ 20 DICEMBRE ore 17.00


L’APPARTAMENTO

di Billy Wilder, USA, 1960, 125’, Versione restaurata

Ispirandosi a un’idea scribacchiata dopo aver visto Breve incontro (1945), Wilder prende la storia pruriginosa di un impiegato che per far carriera presta il suo appartamento ai superiori in vena di scappatelle e la trasforma in una sorprendente e sentita difesa della dignità umana.

GIOVEDÌ 19 DICEMBRE ore 17.00
MARTEDÌ 24 DICEMBRE ore 15.00


CASINÒ

di Martin Scorsese, USA, 1995, 178’

Las Vegas, anni ’70. Sam “Ace” Rothstein (Robert De Niro) diventa direttore di una casa da gioco di proprietà della mafia. Verrà trascinato in un vortice di autodistruzione dall’impulsivo amico Nicky Santoro (Joe Pesci) e dall’affascinante moglie cocainomane Ginger (Sharon Stone).

SABATO 21 DICEMBRE ore 20.30


LA FINESTRA SUL CORTILE

di Alfred Hitchcock, USA, 1954, 112’

Un fotoreporter professionista, Jeff (James Stewart), è immobilizzato sulla sedia a rotelle dopo una frattura alla gamba sinistra. Il suo unico passatempo è spiare il vicinato dalla finestra di casa sua: in particolare la sua attenzione si concentra su un uomo misterioso che Jeff crede essere un uxoricida.

DOMENICA 22 DICEMBRE ore 15.00
DOMENICA 29 DICEMBRE ore 21.00


APOCALYPSE NOW – FINAL CUT

di Francis Ford Coppola, USA, 1979, 183’, Versione restaurata in 4k

Capolavoro titanico, visionario, wagneriano. “Coppola compie la scelta strategica di collocarsi non solo al di fuori della tradizione del war film, ma al di fuori di ogni ipotesi di tipo mimetico […] Apocalypse Now è ispirato a Cuore di tenebra di Conrad, ma si rifà a una vasta gamma di testi letterari (Eliot, Kipling, Frazer) e soprattutto attinge all’immaginario del romanzo americano ottocentesco.

SABATO 28 DICEMBRE ore 21.00
LUNEDÌ 30 DICEMBRE ore 15.00
VENERDÌ 3 GENNAIO ore 21.00


Speciale ultimo dell’anno

FOUR ROOMS

di R.Rodriguez, A.Anders, Q.Tarantino, A.Rockwell, USA, 1995, 105’

Quattro camere, quattro episodi comico-grotteschi raccontati da diversi registi. Il tutto tenuto insieme da una luogo, un vecchio albergo di Los Angeles, un tempo, la notte di San Silvestro e un fattorino interpretato egregiamente da Tim Roth.
MARTEDì 31 DICEMBRE, ORE 19.00

_______

HOLLYWOOD PARTY

di Blake Edwards, USA, 1968, 98’
Lo stralunato Hrundi V. Bakshi (Peter Sellers), attore indiano che sta recitando come comparsa in un film hollywoodiano, combina solo disastri, mettendo sottosopra l’intero set. Cacciato dal regista, si ritrova invitato per errore a un party nella villa del produttore, in cui riuscirà, nuovamente, a far solo danni.
MARTEDì 31 DICEMBRE, ORE 21.00


LA GRANDE ILLUSIONE

di Jean Renoir, Francia, 1937, 114’, Versione restaurata in 4k

Nel 1916 due aviatori francesi, il proletario tenente Maréchal e l’aristocratico capitano de Boïeldieu vengono abbattuti dall’asso tedesco barone von Rauffenstein il quale prova un’immediata simpatia per De Boïeldieu. Trasferiti in un campo di concentramento militare i due sono sul punto di fuggire quando vengono trasferiti. Finiranno con il raggiungere un’antica fortezza comandata proprio da Von Rauffenstein.

GIOVEDÌ 2 GENNAIO ore 17.00
GIOVEDÌ 9 GENNAIO ore 15.00


HIROSHIMA MON AMOUR

di Alain Resnais, Francia, 1959, 92’, Versione restaurata in 4k

Due amanti a Hiroshima. Lei francese, lui giapponese. L’evocazione degli orrori della bomba atomica si fonde e si alterna ai ricordi della donna, l’amore per un soldato tedesco nella Francia della seconda guerra mondiale. Hiroshima mon amour rompe con tutta la tradizione narrativa precedente, si muove tra presente e passato seguendo il flusso discontinuo e fluttuante della memoria.

DOMENICA 5 GENNAIO ore 15.00
MARTEDÌ 7 GENNAIO ore 19.00


IL TERZO UOMO

di Carol Reed, Gran Bretagna, 1949, 104’, Versione restaurata in 4k

Film noir di culto ambientato in una Vienna sconvolta dal conflitto mondiale, dove uno scrittore americano di romanzi d’avventura, Holly Martins, si reca per incontrare il misterioso amico d’infanzia, Harry Lime, magistralmente interpretato da Orson Welles.

VENERDÌ 10 GENNAIO ore 17.00
DOMENICA 12 GENNAIO ore 15.00


FacebookTwitterWhatsAppEmail