Nuovi orizzonti per i patrimoni archivistici audiovisivi

Il Festival dei Popoli presenta in Mediateca Toscana un incontro di approfondimento sulle nuove forme di gestione e fruizione delle immagini d’archivio

Come l’intelligenza artificiale può essere applicata agli archivi audiovisivi e come utilizzare le immagini nel rispetto del diritto d’autore rendendoli disponibili ad un ampio spettro di impieghi – dalla ricerca alla didattica, dal riuso creativo all’espressione artistica: sono i temi al centro dell’incontro Nuovi orizzonti per i patrimoni archivistici audiovisivi, in programma alla 62esima edizione del Festival dei Popoli, festival internazionale del film documentario, giovedì 25 novembre (ore 10.15 – 13.00, ingresso libero), presso la sede di Mediateca Toscana in via San Gallo, 25 a Firenze.
Ingresso libero: in presenza con prenotazione obbligatoria scrivendo a: info@cinemalacompagnia.it
e in streaming sulla pagina facebook del Festival dei Popoli e su quella di Mediateca Toscana


L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto triennale, volto alla “catalogazione, digitalizzazione e valorizzazione degli archivi Festival dei Popoli e Mediateca Toscana, che vede impegnati Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana. In particolare, si parlerà del progetto “Public History Remix (PH Remix)”, realizzato dall’Università degli Studi di Pisa, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana e Festival dei Popoli, che punta a sviluppare modalità di indagine e di ricerca innovative applicabili in contesti didattici e creativi. Gli assegnisti di ricerca impegnati del progetto esporranno lo stato d’avanzamento del progetto.

Il riuso innovativo delle immagini conservate negli archivi audiovisivi pone nuovi interrogativi per quanto riguarda il Diritto d’Autore. Questo argomento sarà affrontato nel corso del secondo panel dell’incontro, durante il quale si parlerà delle importanti novità che potrebbero essere introdotte in seguito alla ricezione, da parte della normativa italiana, della direttiva dell’UE “Direttiva Copyright 2019/790”. A discutere il tema, due tra i massimi esperti di diritto d’autore in Italia.

Programma

Ore 10.15 – Saluti di benvenuto

Ore 10:30 – Presentazione di “Public History Remix: riuso e valorizzazione di archivi audiovisivi per un’esperienza interattiva”, progetto multidisciplinare realizzato da Università di Pisa, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana e Festival dei Popoli. L’applicazione di un sistema di ricerca tramite Intelligenza Artificiale consente nuove forme di interrogazione dei materiali audiovisivi, rendendoli disponibili ad un ampio spettro di possibili impieghi: dalla ricerca alla didattica, dal riuso creativo all’espressione artistica.

Introduce: Prof.ssa Enrica Salvatori (Laboratorio di Cultura Digitale, UNIPI)

Presentazione a cura di: Giovanni Grasso, Chiara Mannari, Davide Serramazza, (Assegnisti di ricerca, Università di Pisa).

Ore 11:45 – Panel: “Nuovi orizzonti per i patrimoni archivistici audiovisivi in vista della ricezione da parte dell’ordinamento italiano della “Direttiva Copyright” dell’Unione Europea 2019/790”.

Intervengono: Avv. Marcello Mustilli e Avv. Matteo Roiz (Studio Legale BLM, Roma).

A seguire – Q&A

Moderano gli incontri: Camilla Toschi (Area Cinema FST), Alberto Lastrucci (Responsabile Archivio del Festival dei Popoli)

Per prenotazioni scrivere a: info@cinemalacompagnia.it.

FacebookTwitterWhatsAppEmail