France Odeon a Parigi per festeggiare la X edizione

Ultima tappa per France Odeon, dopo l’edizione speciale per i 10 anni a Firenze ( 31 ott-4 nov), il festival di cinema francese ha festeggiato l’importante traguardo anche a Parigi.

L’occasione è stata la consegna dei premi “Foglia d’oro Manetti-Battiloro” a Valeria Bruni Tedeschi, a Thomas Lilti (regista di Medico di campagna) e agli altri autori dei film premiati dalla giuria presieduta da Laura Morante nelle cinque giornate fiorentine del festival.
Nella cerimonia, l’ambasciatrice Teresa Castaldo ha ringraziato il presidente Riccardo Zucconi, il direttore Francesco Ranieri Martinotti, Aline Arlettaz, la Regione Toscana, la città di Firenze e tutti gli organizzatori per l’ importante iniziativa che rinsalda i rapporti tra il cinema francese e italiano.
Nel ritirare il premio Foglia d’oro d’onore , Valeria Bruni Tedeschi ha dichiarato che ricevere un premio è prima di tutto un onore ma rappresenta anche una grande responsabilità in quanto un’ autrice deve prima di tutto dimostrare a sé stessa di meritarlo.

Tra gli altri premiati hanno ricevuto la Foglia d’oro i registi Hervé Mimran (premio del pubblico fiorentino a Un homme pressé), Romane Bohringer ( premio Foglia d’oro giovani a L’amour flou), Frédéric Tellier (Foglia d’oro del Cinema civile a Sauver ou périr), Thomas Lilti (Foglia d’oro della giuria a Première année) e l’astro nascente del cinema francese Alex Lutz vincitore della Foglia d’oro 2018 per Guy, da lui interpretato e diretto.

Nel chiudere definitivamente la decima edizione, il direttore Francesco Ranieri Martinotti ha dato a tutti appuntamento a Firenze per l’edizione 2019 le cui date saranno rese note nelle prossime settimane.

FacebookTwitterWhatsAppEmail