settembre 2017
  • venerdì

    01/09/2017

  • sabato

    02/09/2017

  • domenica

    03/09/2017

  • lunedì

    04/09/2017

  • martedì

    05/09/2017

  • mercoledì

    06/09/2017

  • giovedì

    07/09/2017


15.00
Florence as you have never seen it before

Destination Florence

25 min lenght, italian with english subtitles / multilingual audioguide in French, Spanish or Japanese

A short movie with an unconventional point of view of one of the most appreciated and visited cities in the world. A night tour with no crowd and spectacular images.

Close encounters with the beauty of this enchanting city. A first exciting approach to the Masterpieces of the Renaissance, and an ideal way to start your tour in Florence.


17.00
BEST OF

Grizzly Man

di Werner Herzog, 2005, durata: 103 Min ENG - SOT ITA

Per tredici estati consecutive, dal 1990 al 2003, Timothy Treadwell si è accampato nella riserva di Katmai in Alaska, convinto che la sua missione fosse entrare in contatto con gli orsi grizzly che la popolano. Alternando filmati realizzati dallo stesso esploratore e interviste esclusive, Herzog sonda il limite che separa la lucida ricerca di un senso dalla totale follia, il fascino della Natura e il suo lato oscuro e violento. Probabilmente il film più intenso realizzato dal regista tedesco.

For thirteen summers, from 1990 to 2003, Timothy Treadwell camped in the Katmai park in Alaska, convinced that his mission was to get in contact with grizzly bears that lives there. Both with video recordered by the explorer and exclusive interviews, Herzog investigates the limit that separates the lucid search for a sense from total madness, the fascination of Nature and its dark and violent side. Probably the most intense film ever made by the german director.

Ingresso: intero 5€ / ridotto €4 (spettacolo delle 17.00 sempre ridotto)


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


21.00
BEST OF

Grizzly Man

di Werner Herzog, 2005, durata: 103 Min ENG - SOT ITA

Per tredici estati consecutive, dal 1990 al 2003, Timothy Treadwell si è accampato nella riserva di Katmai in Alaska, convinto che la sua missione fosse entrare in contatto con gli orsi grizzly che la popolano. Alternando filmati realizzati dallo stesso esploratore e interviste esclusive, Herzog sonda il limite che separa la lucida ricerca di un senso dalla totale follia, il fascino della Natura e il suo lato oscuro e violento. Probabilmente il film più intenso realizzato dal regista tedesco.

For thirteen summers, from 1990 to 2003, Timothy Treadwell camped in the Katmai park in Alaska, convinced that his mission was to get in contact with grizzly bears that lives there. Both with video recordered by the explorer and exclusive interviews, Herzog investigates the limit that separates the lucid search for a sense from total madness, the fascination of Nature and its dark and violent side. Probably the most intense film ever made by the german director.

Ingresso: intero 5€ / ridotto €4 (spettacolo delle 17.00 sempre ridotto)


17.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


19.00
BEST OF

Grizzly Man

di Werner Herzog, 2005, durata: 103 Min ENG - SOT ITA

Per tredici estati consecutive, dal 1990 al 2003, Timothy Treadwell si è accampato nella riserva di Katmai in Alaska, convinto che la sua missione fosse entrare in contatto con gli orsi grizzly che la popolano. Alternando filmati realizzati dallo stesso esploratore e interviste esclusive, Herzog sonda il limite che separa la lucida ricerca di un senso dalla totale follia, il fascino della Natura e il suo lato oscuro e violento. Probabilmente il film più intenso realizzato dal regista tedesco.

For thirteen summers, from 1990 to 2003, Timothy Treadwell camped in the Katmai park in Alaska, convinced that his mission was to get in contact with grizzly bears that lives there. Both with video recordered by the explorer and exclusive interviews, Herzog investigates the limit that separates the lucid search for a sense from total madness, the fascination of Nature and its dark and violent side. Probably the most intense film ever made by the german director.

Ingresso: intero 5€ / ridotto €4 (spettacolo delle 17.00 sempre ridotto)


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


15.00
Florence as you have never seen it before

Destination Florence

25 min lenght, italian with english subtitles / multilingual audioguide in French, Spanish or Japanese

A short movie with an unconventional point of view of one of the most appreciated and visited cities in the world. A night tour with no crowd and spectacular images.

Close encounters with the beauty of this enchanting city. A first exciting approach to the Masterpieces of the Renaissance, and an ideal way to start your tour in Florence.


17.00
BEST OF

Grizzly Man

di Werner Herzog, 2005, durata: 103 Min ENG - SOT ITA

Per tredici estati consecutive, dal 1990 al 2003, Timothy Treadwell si è accampato nella riserva di Katmai in Alaska, convinto che la sua missione fosse entrare in contatto con gli orsi grizzly che la popolano. Alternando filmati realizzati dallo stesso esploratore e interviste esclusive, Herzog sonda il limite che separa la lucida ricerca di un senso dalla totale follia, il fascino della Natura e il suo lato oscuro e violento. Probabilmente il film più intenso realizzato dal regista tedesco.

For thirteen summers, from 1990 to 2003, Timothy Treadwell camped in the Katmai park in Alaska, convinced that his mission was to get in contact with grizzly bears that lives there. Both with video recordered by the explorer and exclusive interviews, Herzog investigates the limit that separates the lucid search for a sense from total madness, the fascination of Nature and its dark and violent side. Probably the most intense film ever made by the german director.

Ingresso: intero 5€ / ridotto €4 (spettacolo delle 17.00 sempre ridotto)


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


17.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


17.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


17.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


17.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


19.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.italiana

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione italiana

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Versione doppiata con a voce di LODOVICA COMELLO


INGRESSO: 6€ / ridotto 5€


21.00
PROGRAMMAZIONE

La principessa e l’aquila – v.o.

di Otto Bell, 2016, Regno Unito/Mongolia/USA, 87 Min - versione originale son sot.ita.

Tra le popolazioni nomadi della Mongolia l’addestramento delle aquile è una tradizione millenaria, ma è praticata esclusivamente dagli uomini. La giovane Aisholpan ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta del padre, supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparando ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori del Paese.

Di grande potenza visiva e ricco di sequenze di forte impatto, girato con tecniche innovative che mettono lo spettatore a contatto con la magica natura delle montagne e dei cieli della Mongolia, “La principessa e l’aquila” racconta un’incredibile storia vera, un’avventura emozionante per tutta la famiglia sull’amicizia, la ribellione e il coraggio necessario per spiccare il volo.