Webtoon e cinema: i fumetti animati al Korea Film Fest

Dall’illustrazione al cinema: il successo dei cosiddetti “fumetti animati”, la nuova tendenza in Corea del Sud. Ospiti il regista Chae Yeo-jun e l’illustratore Kim Woo-sub

Il successo dei Webtoon, i cosiddetti “fumetti animati”, la nuova tendenza in Corea del Sud, arriva al Florence Korea Film Fest, martedì 12 aprile, con il regista Chae Yeo-jun e l’illustratore Kim Woo-sub che terranno una masterclass (ore 11 al cinema la Compagnia, ingresso su prenotazione) in cui parleranno del nuovo fenomeno che sta spopolando nel paese asiatico con gli ospiti Veronica Croce, curatrice della sezione Webtoon e Cinema, in collaborazione con Nemo Academy e Lucca Manga School.

Il cineasta Chae Yeo-jun sarà in sala ad incontrare il pubblico anche in serata, alle ore 20.30, per presentare il suo film “Shark: The Beginning”. La pellicola racconta la storia di Woo-sol, giovane vittima di bullismo, rinchiuso in un centro di detenzione giovanile dopo un improvviso incidente. Qui incontra Do-hyun, un lottatore di arti marziali miste, e chiede di insegnargli a combattere. Grazie al suo aiuto, Woo-sol riesce a sconfiggere le sue paure.

Le proiezioni iniziano alle ore 15 con il film indipendente “Good Person” di Jung Wook, che riflette sui dilemmi e la ricerca di verità del professore Gyeong-seok, padre della piccola Yun-hui, che ritrova gravemente ferita dopo uno strano incidente. Alle 18 il webtoon “26 Years” di Cho Geun-hyunIl, che torna al massacro di Gwainju del 1980, dove un membro di una gang, un ex cecchino, un poliziotto e un uomo d’affari hanno perso i loro familiari: insieme progettano un attentato contro l’ex presidente coreano ritenuto responsabile del massacro e per il quale non si è mai scusato.

FacebookTwitterWhatsAppEmail