07-08 marzo 2020

[Evento annullato] Omaggio ad Anna Magnani

Nel mese tradizionalmente dedicato alle donne, a La Compagnia proponiamo, insieme al Festival internazionale di Cinema e Donne, un ritratto intimo di una delle più grandi attrici italiane di tutti i tempi, emblema del neorealismo e icona del cinema mondiale: Anna Magnani.

 

i film

LA PASSIONE DI ANNA MAGNANI di Enrico Cerasuolo, Italia, 2019, 60′, v.o. ita
Un documentario che traccia un ritratto intimo di una delle più grandi attrici italiane di tutti i tempi, emblema del neo-realismo ed icona del cinema mondiale.
A partire dalla celeberrima scena della morte di Pina in Roma città aperta, un ritratto sentito e commosso di Anna Magnani. Comica, tragica, vulcanica, fragile, non bella ma dal fascino magnetico, la Magnani s’impose come un modello di donna e attrice indipendente e seppe diventare un’icona. Dalla scuola di recitazione alla fine degli anni ’20 alla rivista nei teatri di Roma sotto il fascismo, dalle prime commedie al cinema all’incontro con Rossellini e Visconti, fino all’Oscar per La rosa tatuata e il ritorno al teatro degli ultimi anni, un viaggio sentito e commosso nell’animo di una figura unica del cinema italiano.
Anna ha rivoluzionato la rappresentazione della donna al cinema, incarnando un modello femminile diverso da tutte le dive che l’hanno preceduta e da quelle che verranno. È icona dell’italianità e della donna vera, in opposizione a quelle modellate sul desiderio maschile. Per l’occasione, oltre al documentario “La passione di Anna Magnani”, riporteremo in sala due tra i film più iconici dell’attrice, tra cui quello che nel 1956 le valse il Premio Oscar come Miglior attrice protagonista, rendendola la prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a vincere tale premio, nonché prima madrelingua non inglese a farlo.

“Un film in forma di lettera: «Cara Anna…» recita la voce di Enrico Cerasuolo in apertura del suo film, che attraversa la vita e la carriera della grande attrice utilizzando filmati d’archivio dell’Istituto Luce e della Rai, sequenze dai suoi film e materiali d’archivio.”  (Roberto Manassero,mymovies.it)


LA ROSA TATUATA di Daniel Mann, USA, 1955, 117’, v.o. italiano/inglese
Per questa interpretazione Anna Magnani ha vinto l’Oscar come miglior attrice. Serafina è talmente legata al marito che, quando questi muore, ne custodisce i resti in casa. Venuta poi a conoscenza di un adulterio del consorte, Serafina si libera dell’urna e si concede ad Alvaro (interpretato da Burt Lancaster), strano individuo che le ricorda il marito.


BELLISSIMA di Luchino Visconti, Italia, 1951, 114’, v.o. ita
Quando il regista Alessandro Blasetti annuncia che gli occorre un’attrice bambina “bellissima”, una torma di mamme romane si riversa su Cinecittà con la figliolanza. Tra di esse, Maddalena Cecconi, che però si lascia invischiare tra scrocconi e traffichini, passando così attraverso una serie di umiliazioni.

 

CALENDARIO

 

Sabato 7 Marzo

ORE 19.00 | LA ROSA TATUATA di Daniel Mann, USA, 1955, 117’, v.o. italiano/inglese
ORE 21.00 | LA PASSIONE DI ANNA MAGNANI di Enrico Cerasuolo, Italia, 2019, 60′, v.o. ita


Domenica 8 marzo

ORE 15.00 | LA PASSIONE DI ANNA MAGNANI di Enrico Cerasuolo, Italia, 2019, 60′, v.o. ita
ORE 19.00 | BELLISSIMA di Luchino Visconti, Italia, 1951, 114’, v.o. ita

 

INGRESSO

Biglietto documentario: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con IOinCOMPAGNIA
Biglietto singolo film: 5€ intero/ 4€ ridotto
Documentario + 2 film: 9€


FacebookTwitterWhatsAppEmail