16-21 Gennaio 2022

Quo vadis, Aida?

Il nuovo film della regista bosniaca Jamila Žbanić, passato dalla 77° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, sarà in sala a La Compagnia da domenica 16 gennaio.

La regista di Sarajevo, già Orso d’Oro a Berlino nel 2006 con l’esordio Il segreto di Esma, ricostruisce i tragici eventi avvenuti a Srebrenica, quando oltre 8000 bosniaci musulmani furono trucidati dalle truppe serbe del generale Mladic. Ambientato nel 1995 in Bosnia, durante le guerre e le ribellioni che hanno portato alla dissoluzione della Jugoslavia, il film racconta la storia di Aida (Jasna Duričić), una traduttrice, che lavora per conto delle Nazioni Unite e vive nella cittadina di Srebrenica insieme al marito e i figli. Quando l’esercito serbo invade la città, Aida, la sua famiglia e centinaia di cittadini bosgnacchi si vedono costretti a rifugiarsi nel campo ONU. Mentre la pressione serba si intensifica sempre più al confine, la donna si mette in moto e cerca di trovare un modo per salvare se stessa e la sua famiglia da un massacro certo, interpretando alcune importanti informazioni ricevute dalle Nazioni Unite.

Oltre ad aver fatto parte dei film in lizza per il Leone d’Oro al Festival del cinema di Venezia, “Quo vadis, Aida?” ha vinto i premi come Miglior film europeo, Miglior regia e Miglior attrice (Jasna Duričić) alla 34° edizione degli European Film Awards e ha ottenuto una candidatura come Miglior film straniero agli Oscar 2021 e agli Independent Spirit Awards 2021.

Note di regia
Questo film parla di una donna alle prese con un gioco di guerra tra uomini. Parla di coraggio, amore e resilienza – e anche di quanto può accadere se non riusciamo a reagire tempestivamente ai primi segnali di pericolo. Sono una sopravvissuta della guerra in Bosnia. Un giorno hai tutto, il giorno dopo la maggior parte delle cose che conoscevi non esiste più. Solo perché riteniamo che alcune cose siano inimmaginabili, non significa che non possano accadere. (Jamila Žbanić)


Si consiglia di arrivare al cinema con anticipo per permettere i controlli del Super Green Pass, obbligatorio per l’accesso alla sala. Per tutta la durata della proiezione è obbligatorio indossare la mascherina FFP2.


REGIA: Jamila Žbanić
ANNO: 2020
PAESE: Bosnia-Erzegovina, Austria, Romania, Olanda, Germania, Polonia, Francia, Norvegia
DURATA: 101 minuti
LINGUA: v.o. sub ita

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

 

 


FacebookTwitterWhatsAppEmail

SPETTACOLI | VAI AL PROGRAMMA

DOMENICA 16 GENNAIO, ore 21.00
LUNEDÌ 17 GENNAIO, ore 15.00
MARTEDÌ 18 GENNAIO, ore 17.00
MERCOLEDÌ 19 GENNAIO, ore 15.00
VENERDÌ 21 GENNAIO, ore 18.00