07 ottobre 2019

Radici – Viaggio alle sorgenti della musica popolare italiana

etnomusicologi on the road nell’Italia anni ’50

Un omaggio di Luigi Monardo Faccini, da un’idea di Marina Piperno, a due giganti dell’etnomusicologia. Il primo, Alan Lomax, con le sue registrazioni sul campo ha salvato e dato al mondo la possibilità di conoscere il blues dei figli degli schiavi afroamericani, e scoprire nomi come Leadbelly, Son House, Jelly Roll Morton, Muddy Waters; il secondo Diego Carpitella, principe degli etnomusicologi italiani.

Nel 1954 i due partono per un viaggio in Italia a caccia di canti popolari. Dalla Sicilia al Friuli, passando per Calabria, Lucania, Salento, Liguria  e Toscana. I due compagni, armati di registratore, un pullmino Volkswagen e uno spirito da veri pionieri, danno vita alla raccolta fondamentale della musica popolare italiana, della conoscenza del nostro folklore. Nastri da cui verranno dischi, da cui chi vuole sapere qual è la nostra vera identità non può prescindere.

Una grande avventura che oggi Faccini, a 65 anni di distanza, analizza con grande passione munito del supporto prezioso delle immagini del grande Archivio dell’Istituto Luce, e di fidati compagni di viaggio tra cui un protagonista della musica popolare come Ambrogio Sparagna, e Walter Brunetto, i Tenores di Neoneli, La Squadra del trallallero e altri magnifici artisti.


LUNEDì 7 OTTOBRE, ORE 21.00

Proiezione speciale alla presenza del regista Luigi Monardo Faccini e della ideatrice del progetto Marina Piperno.


 

REGIA: Luigi Monardo Faccini
PAESE: Italia
ANNO: 2018
DURATA: 75 min
INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / gratuito con tessera IOinCOMPAGNIA

FacebookTwitterWhatsAppEmail