03-08 Dicembre 2021

River to River Florence Indian Film Festival 2021

Il Festival che promuove il cinema indiano di qualità compie 21 anni e torna in sala dal 3 all’8 dicembre presso il Cinema La Compagnia e OnDemand su Più Compagnia.

Durante gli anni, il River to River Florence Indian Film Festival, ha proiettato il meglio della cinematografia Indiana più recente con uno sguardo a 360° sul subcontinente.
Nel programma di questa 21° edizione troviamo ben 25 lungometraggi e corti, oltre a numerosi incontri tematici ed ospiti internazionali presenti in sala o in collegamento virtuale.
Fra questi: i registi Rajat Kapoor, Suman Mukhopadhyay, Ajitesh Sharma, Sushrut Jain, Anuj Gulati e Mohit Takalkar, l’attrice Shrishti Bakshi, l’attore Amitabh Bachchan, l’assistente alla produzione Farrah Chaudhry, l’artista Sudarshan Shetty e il co-fondatore della Biennale di Kochi-Muziris Shwetal Patel.

Il film d’inaugurazione del festival sarà RK/RKAY, diretto ed interpretato da Rajat Kapoor. Un’opera fra la commedia ed il dramma che racconta la storia di un regista di nome RK che sta realizzando un nuovo film in cui interpreta anche il protagonista, Mahboob. Durante la fase di montaggio RK riceve una chiamata, è successo qualcosa di terribile. Mahboob è scappato, nessuno capisce perché lo abbia fatto e dove sia andato ma lui non c’è più, manca anche nel negativo del film.

Fra le novità più significative di questa 21° edizione vi annunciamo la collaborazione con il festival di arte contemporanea Kochi-Muziris Biennale, nata per omaggiare Sudarshan Shetty: una delle più significative figure dell’arte contemporanea Indiana. Martedì 7 dicembre, trovate in programma tre film d’artista che esplorano l’amore, la morte, la vita domestica e il degrado. I temi universali che da sempre attraggono e motivano l’opera di Sudarshan Shetty.

Come sempre, oltre a moltissimi film e corti, trovate in programma anche incontri tematici e appuntamenti con ospiti internazionali, presenti sia in sala che in collegamento. Tutti i contenuti extra e live saranno infatti accessibili gratuitamente e disponibili sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Festival.


Il festival sarà inoltre online, su PiùCompagnia


INFO E BIGLIETTI

Si consiglia di arrivare al cinema con anticipo per permettere i controlli del Green Pass.
Per tutta la durata della proiezione è obbligatorio indossare la mascherina chirurgica o FFP2.

IN SALA
Matinée e Pomeridiano: 4,00€
Serale: 6,00€
Giornaliero: intero 10 € – ridotto 8 €*
Abbonamento: 40 € – ridotto studenti 30 €*
*riduzioni per clienti Amblé, possessori biglietto Museo Salvatore Ferragamo

STREAMING
Abbonamento completo: 9,90€

Tutti gli incontri con gli ospiti del Festival saranno accessibili in sala e online sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di River to River


PROGRAMMA

VENERDÌ 03 DICEMBRE

ore 20:30
Cerimonia d’Apertura 21° River to River Florence Indian Film Festival

a seguire

RK/RKay di Rajat Kapoor, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 90’
[anche online per 48 ore]
Concluse le riprese del suo nuovo film, il regista e attore RK si trova a dover risolvere un grosso problema: il protagonista è misteriosamente scomparso dalla pellicola. Vita reale e immaginazione si sovrappongono. RK riuscirà a sistemare tutto?
Sarà presente in collegamento il regista Rajat Kapoor.
Link per partecipare all’incontro: https://www.youtube.com/watch?v=QreStpSvaig


SABATO 04 DICEMBRE

ore 11:00
In conversazione. La moda sostenibile tra India e Italia – ingresso libero
Saranno presenti in collegamento il fondatore di I Was a Sari Stefano Funari e in sala la giornalista freelance italo-indiana Cristina Piotti.
Link per partecipare all’incontro: https://www.youtube.com/watch?v=L6OtFSXb1ro

ore 16:00
Music of Satyajit Ray di Utpalendu Chakraborty, v.o. sott. italiano, inglese, India, 1984, 51’
Selezionato a Un Certain Regard a Cannes nel 1985, questo documentario è una fusione tra la cultura
occidentale e la sensibilità indiana. L’inclinazione per la musicalità che Ray ha introdotto nei propri film, è
sintesi tanto del dono che si tramanda nella sua famiglia che lo sviluppo di una sua passione personale.

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
Womb di Ajitesh Sharma, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 107’
Camminare per chilometri a piedi per aiutare le donne. Uno straziante e commovente racconto della difficile situazione delle donne nell’India di oggi attraverso una singolare maratona.
Saranno presenti  in collegamento il regista Ajitesh Sharma e l’attrice Shrishti Bakshi.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=shxJn7eVemk

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
sala piccola
Mumbai Diaries 26/11, Nikhil Advani, stagione 1, ep 1 e 2, v.o. in inglese, India, 2021, 87’
Ispirato all’attentato accaduto a Mumbai il 26 novembre del 2008. I protagonisti sono i medici dell’ospedale, che non solo accoglie i pazienti durante questa tragedia, ma anche i loro vissuti e le loro storie.

ore 20:30 [anche online fino alla fine del festival]
The Tenant di Sushrut Jain, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2020, 111’
Il tredicenne Bharat trascorre la propria adolescenza in un condominio di Mumbai. Un giorno arriverà una nuova e misteriosa vicina di casa, che sconvolgerà la normale vita dei condomini e da cui Bharat sarà affascinato.
Sarà presente  in collegamento il regista Sushrut Jain.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=vNHuSA2d3xU


DOMENICA 05 DICEMBRE

ore 15:00 [anche online fino alla fine del festival]
Patrick Goes to Bollywood di Clemens Jurk e Patrick Ranz, v.o. sott. italiano, inglese, Germania, 2020, 36’
Patrick è alla ricerca di un cambio di prospettiva nella sua vita: da fotografo e documentarista desidera diventare attore di Bollywood. Per questo motivo intraprende un esilarante viaggio in India.

ore 16:30 [anche online fino alla fine del festival]
Chehre di Rumi Jaffery, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 138’
Film introspettivo e psicologico, interpretato dalla superstar di Bollywood Amitabh Bachchan. Un uomo rimane bloccato in una tormenta di neve e troverà riparo in una casa. Qui vivono due avvocati e un giudice che lo convincono a partecipare ad un gioco che si rivelerà ben altro…
Sarà presente  in collegamento l’attore Amitabh Bachchan.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=RTvaUDjEz6Q

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
sala piccola
Mumbai Diaries 26/11 di Nikhil Advani, stagione 1, ep 3 e 4, v.o. in inglese, India, 2021, 76’
Alcuni giornalisti sono vittime di attacchi terroristici e i feriti gravi vengono portati d’urgenza in ospedale. Qui il panico e la tensione aumentano e vecchie storie riemergono dal passato.

ore 20:30 [anche online per 48 ore]
WingMan (The Universal Irony of Love) di Anuj Gulati, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 71’
Il racconto umoristico e amaro dell’esistenza di Omi è un ossimoro: lavora in un call center per appuntamenti ma la sua vita sentimentale è un disastro. L’incontro con una donna gli stravolgerà l’esistenza.
Sarà presente in collegamento il regista Anuj Gulati.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=Wzoto36CTj8


LUNEDì 06 DICEMBRE

ore 16:30 [anche online fino alla fine del festival]
Bhumchu – The Drops of Eternal Life di Abanti Sinha, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 40’
Documentario che trasporta lo spettatore nel festival buddista Bhumchu, dedicato all’importanza e alla funzione sacra dell’acqua.

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
CORTI 1. Storie di bambine, ragazze e donne.
Ek Duaa di Ram Kamal Mukherjee, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 19’
La necessità di una famiglia indiana di avere un figlio maschio come primogenito.

The Song we Sang di Aarti Neharsh, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2020, 20’
Krishna e Alia si incontrano al festival religioso del Navaratri e tra di loro vi è immediata affinità. Decidono quindi di allontanarsi dal frastuono della festa, lasciando emergere liberamente le proprie emozioni.

Kanya di Apoorva Satish, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2020, 15’
Il sogno di una ragazzina di diventare nuotatrice professionista incontra enormi difficoltà con l’arrivo del suo primo ciclo.

My mirror di Franziska Schönenberger e Jayakrishnan Subramanian, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 18’
Una giovane sposa annoiata e trascurata dal marito passa diverso tempo sull’app MyMirror, dove conosce persone nuove con le quali chattare, mettendo a rischio il proprio matrimonio.
Saranno presenti in sala i registi Franziska Schönenberger e Jayakrishnan Subramanian.
(solo in sala-niente online)

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
sala piccola
Mumbai Diaries 26/11 di Nikhil Advani, stagione 1, ep 5 e 6, v.o. in inglese, India, 2021, 92’
I protagonisti si ritrovano ad affrontare situazioni critiche. Nell’ospedale la tensione è alle stelle, gli attacchi terroristici si stanno avvicinando e il team medico cerca di contenere l’isteria e i feriti.

ore 20:30
Charulata di Satyajit Ray, v.o. sott. italiano, inglese, India, 1964, 117’
Calcutta, 1880. La bella Charulata trascorre le sue giornate in un sontuoso palazzo vittoriano isolato dal mondo esterno, con il marito Bhupati, un intellettuale idealista e adorante.
Un giorno a palazzo arriverà Amal, il cugino di Bhupati…
Film capolavoro di Ray, per il quale vince l’Orso d’Argento per la Miglior Regia a Berlino nel 1965.


MARTEDì 07 DICEMBRE

ore 16:30 [anche online fino alla fine del festival]
CORTI 2. Tra cultura popolare e tradizioni di famiglia.
Gowripuram di Avinash Varma, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2020, 19’
Tra credenze popolari e realtà: come risolvere il problema della siccità in un villaggio dell’India rurale.

Roots di Hussina Raja, senza dialoghi, Regno Unito, 2020, 4’
Una coppia con grandi aspettative sul futuro, scoprirà presto che dovrà superare numerosi ostacoli per essere accettata. Con l’evolversi delle generazioni, la loro visione di quello che era una terra straniera cambierà.

Itwaar di Rahul Srivastava, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 15’
Il cinismo di Anubhav lo trasforma in un ipocondriaco, influenzando la sua salute mentale e i suoi legami familiari. Le cose riusciranno a cambiare?

Under The Rug di Nayanika Chatterjee, animazione, senza dialoghi,  India-Regno Unito, 2021, 6’
Cortometraggio animato che racconta l’ossessione di una famiglia per la propria routine.

Sarà presente in sala l’assistente alla produzione di Roots Farrah Chaudhry.
(solo in sala-niente online)

ore 18:00
In collaborazione con la Biennale di Kochi-Muziris.
Tre film d’artista che esplorano temi universali come l’amore, la morte, la vita domestica e il degrado, che da sempre attraggono e motivano l’opera di Sudarshan Shetty.
A Song A Story di Sudarshan Shetty, senza dialoghi, India, 2016, 18′
Cuckoo Calling di Sudarshan Shetty, senza dialoghi, India, 2019, 16′
Shoonya Ghar di Sudarshan Shetty, senza dialoghi, India, 2015, 58′
Saranno presenti in collegamento l’artista Sudarshan Shetty e in sala il co-fondatore della Biennale di Kochi-Muziris Shwetal Patel.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=s2KuV2VuGog

ore 18:00 [anche online fino alla fine del festival]
sala piccola
Mumbai Diaries 26/11 di Nikhil Advani, stagione 1, ep 7 e 8, v.o. in inglese, India, 2021, 84’
L’assedio terroristico prosegue in ospedale e in tutta la città per tre giorni. Finalmente viene interrotto grazie all’arrivo della polizia.

ore 20:30 [anche online fino alla fine del festival]
Nazarband di Suman Mukhopadhyay, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2020, 85’
Dopo aver scontato la propria pena, un uomo e una donna si incontrano per caso all’uscita del carcere. I due intraprenderanno insieme un viaggio che attraversa l’intera città di Calcutta.
Sarà presente in collegamento il regista Suman Mukhopadhyay.
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=akJq9nMNhnU


MERCOLEDì 08 DICEMBRE

ore 11:00
Kabhi Khushi Kabhie Gham… di Karan Johar, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2001, 211’
Film cult di enorme successo interpretato da tutte le grandi star di Bollywood, con balli e canzoni divenute vere e proprie hit. Rahul sposa una donna poco gradita alla famiglia e viene disonorato dal padre. La coppia si trasferisce a Londra per costruire una nuova vita insieme. Negli anni successivi, Rohan, il fratello ormai cresciuto di Rahul, decide di riunire nuovamente la famiglia.

ore 16:30 [anche online fino alla fine del festival]
Life in a Bowl di Purandar Chaudhuri, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 46’
Un percorso alla scoperta dell’unicità delle storie e del cibo di Calcutta. Qui gli ingredienti non sono circoscritti al cibo, ma vi è un connubio di persone, culture, storia, arte e letteratura.

ore 18:00
In conversazione con Kabir Bedi – ingresso libero
Kabir Bedi sarà in collegamento da Mumbai, in occasione della sua autobiografia “Storie che vi devo raccontare. La mia avventura umana“.

ore 20:30 – Cerimonia di Chiusura 21° River to River Florence Indian Film Festival
Link per partecipare: https://www.youtube.com/watch?v=AzwiliTHJK8

a seguire

Medium Spicy di Mohit Takalkar, v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 139’  
[anche online per 24 ore]
Amore e cibo si fondono in questa commedia frizzante in salsa Bollywood. Un giovane chef vive nell’attesa di una risposta da un ristorante parigino mentre colleziona una serie di delusioni amorose. Tutto cambierà con l’arrivo di una nuova donna nella sua vita.
Sarà presente  in collegamento il regista Mohit Takalkar. (prima del film)
Link per partecipare (lo stesso della chiusura)

FacebookTwitterWhatsAppEmail