29 novembre-01 dicembre 2019

Una Finestra Sul Nord 2019

Un festival dedicato alle novità del cinema nordico con uno sguardo di particolare attenzione per le tematiche ambientali.

Tra i film presentati il finlandese AURORA (in anteprima italiana) e AMATÖRER. Il primo, scritto e diretto da Miia Tervo, è un’ avvincente commedia di successo ambientata nelle periferie del Nord immerse nel magico inverno lappone; il secondo diretto da Gabriela Pichler è ambientato nel piccolo comune di Lafors che spera di risollevare la propria stagnante economia attirando le attenzioni di una catena di discount tedesca.

Uno sguardo di particolare attenzione di questa edizione è rivolto al clima e l’ambiente.
Diversi i documentari  che si faranno portavoce di questa tematica: il finlandese AKTIVISTI (Activist, 2017) di Petteri Saario, con una doppia proiezione anche per le scuole, e TULEVILLA RANNOILLA (Little Yellow Boots, 2017) di John Webster,  che è invece un focus su un tema attualissimo e importante per milioni di persone: il cambiamento climatico. Che cosa può fare in questo momento ognuno di noi per il futuro?


BIGLIETTI

Mattina 4 € intero, 3 € ridotto, 3 € (bambini fino a 12 anni)
Pomeriggio 6 € intero, 5 € ridotto
Sera (dalle 19.00) 7 € intero, 6 € ridotto
Giornaliero 10 € intero, 9 €ridotto


Quest’anno la rassegna, con il coinvolgimento della società di consulenza Carbonsink, darà un contributo reale alla mitigazione del cambiamento climatico: 0,50 € da ogni biglietto venduto andrà a sostenere un progetto di efficienza energetica sviluppato da Carbonsink in Mozambico, che distribuisce alla popolazione di Maputo stufe efficienti per cucinare,  in grado di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita delle comunità locali garantendo benefici sociali, economici ed ambientali su scala globale.
Carbonsink è una società di consulenza italiana leader nello sviluppo di strategie di mitigazione del cambiamento climatico e nella compensazione delle emissioni di CO2.


 

EVENTI PRE RASSEGNA

VENERDÌ 29 NOVEMBRE 2019

ore 10.00 proiezione per scuole e studenti aperta a tutti
Cinema La Compagnia

Cortometraggi sami (cortesia di International Sámi Film Institute)

Sámiin leat rievttit, The Sámi have rights, regia di Elle Márjá Eira, Mai-Lis Eira
Norvegia 2019, 11 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Un cortometraggio e un progetto artistico che costituisce una trilogia su quella che i Sami definiscono la vergogna della Norvegia: lo sfruttamento minerario ed industriale delle terre tradizionalmente aree di pascolo per le renne.

Ellos sápmi, Long live sapmi, regia di Per-Josef Idivuoma
Svezia 2015, 12 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il carismatico donnaiolo Klemt si vede privato della sua leadership e tradito dal suo popolo. Una commedia ribelle su ciò che realmente accadde quando il primo Parlamento Sami venne fondato in Norvegia.

a seguire
Aktivisti,
The Activist, regia di Petteri Saario
Finlandia 2017, 57 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il documentario parla di Riikka Karppinen, adolescente nel film e poco più che ventenne oggi, che ha ingaggiato una lotta contro una potente industria mineraria britannica per proteggere la sua terra, un’area naturale protetta in Lapponia, dall’apertura dell’ennesima cava per l’estrazione. Attualmente vicepresidente dei Verdi finlandesi, la Karppinen è stata eletta consigliere comunale a soli 18 anni e nelle ultime elezioni parlamentari è stata considerata “il miracolo verde” della Lapponia raccogliendo un numero record di voti per i Verdi finlandesi e rimanendo fuori per pochissimo dal seggio del parlamento finlandese.

Ingesso libero

 


eventi extra

VENERDÌ 29 NOVEMBRE 2019

ore 21.00
Aspettando l’Avvento
Chiesa dei Santi Michele e Gaetano, Piazza degli Antinori 1
Concerto d’Avvento con musiche di A. Vivaldi, J.S. Bach, W.A. Mozart, G.F. Händel, M. Reger, A. Lloyd Webber, O. Merikanto, S. Palmgren, P.J. Hannikainen, K. Collan, A.Adam.
Soprano Anna-Kristiina Kaappola, mezzosoprano Salla Leponiemi, basso Diego Colli, organista Giacomo Benedetti
Ingresso libero


SABATO 30 NOVEMBRE 2019

ore 11.30
Museo Salvatore Ferragamo, Piazza di Santa Trinita, 5R
Visita guidata alla mostra “Sustainable Thinking”
Ingresso libero, posti limitati, prenotazione obbligatoria: unafinestrasulnord.firenze@gmail.com
La “sostenibilità” definisce la capacità dell’uomo di “soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la possibilità che le generazioni future riescano a soddisfare i propri”. È una sfida che non riguarda solo le modalità di produzione, ma implica anche una maggiore attenzione all’ambiente. L’equilibrio deve essere ristabilito, a partire da un modo di pensare consapevole e condiviso, in grado di elaborare nuove strategie di sviluppo e di convivenza. Il progetto Sustainable Thinking ha l’obiettivo di far riflettere su questi temi, attraverso le visioni della moda e dell’arte.


 

PROGRAMMA a la compagnia

SABATO 30 NOVEMBRE 2019

ore 15.00
Dans på tunn is
, Dance on thin ice, regia di P.V. Lehtinen
Finlandia 2017, 31 min. v.o. sottotitoli italiano/inglese
Un giovane adolescente finlandese e una ragazza rifugiata si incontrano in circostanze inusuali. Lo stile onirico e surreale e la colonna sonora composta appositamente per il film ci trasportano in un’atmosfera delicata e avvolgente, dove le differenze culturali dei protagonisti si scontrano e si abbracciano sullo sfondo di una piscina olimpionica innevata.

a seguire
Landet af glas
, Land of Glass, regia di Jeppe Vig Find, Marie Dalsgaard Rønn
Danimarca 2018, 86 min. v.o. sottotitoli italiano/inglese
Jas è un ragazzino danese di tredici anni. Suo padre fa il camionista ed è spesso lontano da casa. Un giorno, il giovane trova una strana ragazzina, Neia, e la vecchia Alva nascoste nel suo fienile. Dopo aver confessato a Jas di non poter più fare ritorno alla loro tranquilla vita nei boschi, due bruschi agenti segreti appaiono sulla scena. La trama si infittisce e i due si rivelano in realtà dei bracconieri alla ricerca delle preziose gemme degli elfi capaci di guarire ogni male. Decisi ad aiutare Neia ed Alva, Jas e il suo migliore amico Isaac partono alla volta di una coraggiosa avventura, dove la realtà si fonde con la fantasia.

ore 17.00
Tulevilla rannoilla,
Little Yellow Boots, regia di John Webster
Finlandia 2017, 99 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il documentario dà un nuovo focus a un tema di straordinaria importanza per il regista come per altri milioni di persone: il cambiamento climatico. Che cosa può fare una persona da sola? Perché non tutti si sentono come mi sento io? Che cosa può fare in questo momento ognuno di noi per il futuro?

ore 18.45
Inaugurazione della mostra “I paesaggi dell’anima” – Il Nord negli acquerelli di Sabine Blomqvist e Anja Turunen

ore 19.30
Aurora,
Aurora, regia di Miia Tervo
Finlandia 2019, 104 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il film, ambientato a Rovaniemi, nella Lapponia finlandese, racconta la storia della giovane estetista Aurora che passa le giornate a fare unghie e le notti a fare festa. Una sera incontra per caso l’iraniano Darian, appena arrivato in Finlandia per dare un futuro migliore a sua figlia. Darian non ha molte opzioni a disposizione: sposare una donna finlandese per ottenere asilo oppure suicidarsi. Dopo qualche esitazione Aurora accetta di aiutarlo a trovare una moglie ma prima deve riuscire a smaltire la sbornia, o meglio le sbornie… Aurora è un’avvincente commedia che ci mostra le periferie del Nord più profondo come non le abbiamo mai immaginate, insieme ad una storia di amore e di differenze che si scontrano e si incontrano sullo sfondo del magico inverno lappone.

ore 21.30

Amatörer, Amateurs, regia di Gabriela Pichler
Svezia 2018, 102 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
A Lafors, una cittadina svedese in piena crisi economica, le aspettative sono alte quando una catena di grandi magazzini tedesca inizia a considerare di aprire una filiale nella zona offrendo nuovi posti di lavoro. Musse, un impiegato dell’amministrazione locale, ha l’onore di occuparsi dello spot che dovrà convincere il colosso a investire nella città. Ma anche le adolescenti Aida e Dana raccolgono la sfida e decidono di portare avanti la campagna offrendo una prospettiva alternativa della città, non esitando a mostrare anche gli aspetti meno rassicuranti.


 

DOMENICA 1° DICEMBRE 2019

ore 11.30
Gordon & Paddy e il mistero delle nocciole, regia di Linda Hambäck
Svezia 2017, 62 min., v. italiana

Un film d’animazione, adatto a tutta la famiglia, che racconta la storia del vecchio capo della polizia della foresta, il rospo Gordon, in procinto di andare in pensione e per questo più che bisognoso di trovare un nuovo assistente, e Paddy, una topolina di straordinaria intelligenza oltre che con un grande olfatto, sembra essere la candidata perfetta. Insieme devono risolvere l’ultimo caso di Gordon, il mistero delle nocciole scomparse che ha rovinato la vita del povero scoiattolo. Potrebbe forse essere stata la volpe? Chissà. Non ci vorrà molto perché i nostri eroici agenti risolvano il mistero e riportino la tranquillità nella foresta. Ma quando tutto sembra ormai essersi sistemato, due cuccioli spariscono nel nulla…chi sarà a risolvere questo nuovo mistero?

ore 12.30
Brunch ispirato ai sapori del Nord

ore 15.00
Cortometraggi sami (ingresso libero a cortesia di International Sámi Film Institute)

Iditsilba, Burning sun, regia di Elle Márjá Eira
Norvegia 2015, 12 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Májjen indossa il copricapo sami con orgoglio, ma i missionari cristiani, impegnati in una forzata evangelizzazione della Lapponia, credono che il demonio abiti sotto quel cappello. Riuscirà la giovane donna a difendere le tradizioni del suo popolo?

Áile ja Áhkku, Áile and Grandmother, regia di Siljá Somby
Norvegia 2015, 12 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
La nonna di Áile è una sciamana sami che cerca di tramandare alla nipote le sue conoscenze. Un sodalizio che sarà destinato a cambiare quando Áile scoprirà un segreto che sconvolgerà il suo mondo.

Sámi bojá, Sami boy, regia di Elle Sofe Henriksen
Norvegia 2015, 9 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Mikkel è un giovane allevatore di renne combattuto fra il rispetto delle tradizioni e l’invadente modernità. Il film ci offre una poetica allegoria sulla ricerca della propria identità.

Edith & Aljosja, regia di Ann Holmgren
Norvegia 2015, 8 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Una donna, un uomo e un fiume che li tiene separati. Sono i tre protagonisti di Edith e Aljosja. Una storia sulla forza dell’amore per superare le differenze culturali.

ore 16.00
Aktivisti,
The Activist, regia di Petteri Saario
Finlandia 2017, 57 min. v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il documentario racconta la storia di Riikka Karppinen, la giovanissima finlandese che, adolescente nel film e poco più che ventenne oggi, ha ingaggiato una coraggiosa lotta contro una potente industria mineraria britannica per proteggere la sua terra, un’area naturale protetta in Lapponia, dall’apertura dell’ennesima cava per l’estrazione. Attualmente vicepresidente dei Verdi finlandesi, la Karppinen è stata eletta consigliere comunale a soli 18 anni e nelle ultime elezioni parlamentari è stata considerata “il miracolo verde” della Lapponia, raccogliendo un numero record di voti e rimanendo fuori dal seggio del parlamento finlandese solo per pochissimo.

ore 17.15
Kommittén,
The Committee, regia di Gunhild Enger, Jenni Toivoniemi
Finlandia, Svezia, Norvegia 2016, 13 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il cortometraggio Kommittén esplora l’assurdità del processo decisionale nella democrazia, regalandoci un ritratto umoristico e inusuale di una cooperazione internazionale. La breve commedia analizza la natura del compromesso e riflette su come spesso dei progetti politici estremamente ambiziosi finiscono per ridursi in cenere.

a seguire
Winter’s Yearning,
regia di Sidse Torstholm Larsen, Sturla Pilskog
Danimacra 2019, 77 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Quando il gigante americano della produzione di alluminio ALCOA decide di costruire la prossima base per l’estrazione a Maniitsoq, in Groenlandia, i cittadini del piccolo villaggio nutrono una forte speranza verso la propria crescita economica e politica. Potrebbe forse essere questo lo scatto necessario verso l’agognata indipendenza? Ma dopo l’annuncio iniziale, il tempo passa senza che nulla accada e i cittadini di Maniitsoq si trovano intrappolati in un eterno stato di attesa. Il futuro sembra essere stato rimandato, ma per quanto? Il film è un inno alla speranza, al riscatto sociale e al progresso che alla fine può arrivare dai luoghi più inaspettati.

Ore 19.00
Katto,
The Ceiling, regia di Teppo Airaksinen
Finlandia 2017, 15 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il cortometraggio, vincitore del premio Jussi, uno dei maggiori riconoscimenti nell’industria cinematografica finlandese, e del premio speciale della giuria al Festival di Cannes, ci dà un breve assaggio della vita di Olavi il quale, alle prese con le pratiche di divorzio, decide di ritirarsi nella lettura nel suo cottage estivo. Ma improvvisamente l’uomo si accorge che il soffitto si era drasticamente ed inspiegabilmente abbassato. In un dialogo tra due padri di famiglia, l’evento diventa una metafora della vita e delle sue sorprese in uno stile squisitamente finlandese.

a seguire
Tuntematon mestari,
One Last Deal, regia di Klaus Härö
Finlandia 2019, 95 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Un anziano mercante d’arte sta per andare in pensione. Olavi è un uomo che ha sempre messo affari e arte prima di tutto, anche della sua famiglia, e non può immaginare la sua vita senza lavoro. Durante un’asta, però, un vecchio dipinto attira la sua attenzione: Olavi sospetta che valga molto più del suo prezzo di partenza e decide per questo di racimolare i soldi per fare l’ultimo affare vincente della sua vita e comincia a indagare sul dipinto insieme al nipote adolescente, a lui praticamente sconosciuto. Ma la casa d’aste si scaglia con tutta la sua furia contro il protagonista che, per inseguire il suo sogno, dovrà affrontare anche i fantasmi del proprio passato.

Ore 21.00
Marian paratiisi,
Maria’s Paradise, regia di Zaida Bergroth
Finlandia 2019, 110 min, v.o. sottotitoli italiano/inglese
Il film, ambientato negli anni ’20 e liberamente ispirato alla vera storia della predicatrice Maria Åkerblom, racconta la storia di Salome che, rimasta orfana in tenera età, viene presa sotto l’ala protettrice di Maria, la carismatica leader di una strana setta, di cui Salome stessa diventa un’osservante adepta. Ma quando la giovane protagonista conosce Malin, una ragazza libertina e dissoluta con cui però condivide molto della sua storia personale, Salome comincia a dubitare sui dogmi dell’organizzazione e Maria si rivela più pericolosa di quanto avrebbe mai potuto immaginare.

FacebookTwitterWhatsAppEmail