giugno 2019
  • sabato

    01/06/2019

  • domenica

    02/06/2019

  • lunedì

    03/06/2019

  • martedì

    04/06/2019

  • mercoledì

    05/06/2019

  • giovedì

    06/06/2019

  • venerdì

    07/06/2019


20.00
EVENTO SPECIALE

Il vino di Leonardo

di Marco Carosi, Italia, 2019, 26 min

CHI ERA UMANAMENTE LEONARDO DA VINCI?
IL DOCUMENTARIO “IL VINO DI LEONARDO” SVELA IL LATO PIÙ INTIMO DI LEONARDO CON UN RACCONTO INEDITO: IL SUO LEGAME CON IL VINO E LA VIGNA.

INGRESSO LIBERO, DEGUSTAZIONE GRATUITA AL TERMINE DELLA PROIEZIONE ALLA PRESENZA DI LUCA MARONI


16:00
Sala riservata

Evento privato

Evento privato


15.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


17.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


19.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


21.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


21.00
Spettacolo

#INPIEDIPERTUTTE

di Claudia D’Agnone, Ilaria Rastrelli e Alessio Forlani

Un progetto, una canzone, per contribuire alla lotta contro la violenza sulle donne. Le voci, la forza della musica e del teatro, si uniscono per dare forma a uno spettacolo emozionante.  Sul palco letture di Gaia Nanni e Lorenzo Degl’Innocenti intervallate da importanti brani del panorama musicale, riarrangiati ed eseguiti dal vivo. Sentiero 103 è il nome del progetto e il titolo della canzone nata dalla collaborazione di tre artisti (Claudia D’Agnone, Ilaria Rastrelli e Alessio Forlani).

BIGLIETTO UNICO: 15€


15.00
PROGRAMMAZION

The Innocents of Florence – Versione in italiano

di Davide Battistella, 2018, Italia, 90 minuti

INGRESSO: 7€ intero/ 6€ ridotto/ 5€ ridotto per chi ha il cognome “Innocenti” o “Degl’ Innocenti”

Quando due restauratrici a Firenze iniziano a lavorare su un dipinto del ‘400, intraprendono un viaggio per scoprire la storia di bambini dimenticati e le donne che li hanno salvati.E’ l’anno 1410 e si manifesta un grosso problema sociale a Firenze. I bambini vengono abbandonati e muoiono innumerevoli. Per risolvere il problema, gli umanisti fiorentini, cittadini, si organizzano e costruiscono un ospizio per bambini e ragazze- madri. Per festeggiare il completamento del nuovo fabbricato nel 1446,commissionano un quadro da usare come manifesto, logo e stendardo per il nuovo Istituto.

VERSIONE ITALIANA

Sito ufficiale


17.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


19.00
Evento speciale Festival Cinema e Donne

Searching for Ingmar Bergman

di Margarethe von Trotta, Francia, Germania, 2018, durata: 99 min.

INGRESSO: 6€ intero /5€ rid /3€ IOinCOMPAGNIA (v.o. sub. ita.)

Margarethe von Trotta presenta il suo primo documentario dedicato alla relazione tra il suo cinema e quello Igmar Bergman. “Searching for Ingmar Bergman” è un doc personalissimo e atipico “. Dunque un film di grandi emozioni, con l’entusiasmo e la felicità della creazione ma anche la paura del vuoto e dell’ineguadezza di fronte alla grande sfida del cinema. Con molti amici registi “bergmaniani” ciascuno a modo suo (Carlos Saura, Olivier Assayas, Ruben Östlund e Mia Hansen-Løve) che accompagnano Margarethe nella sua appassionata ricerca.

 


21.00
PROGRAMMAZIONE

Bulli e pupe

di Steve Della Casa, Chiara Ronchini, 2018, Italia, durata: 76 min.

INGRESSO: 5€ int/ 4€ rid / 3€ IOinCOMPAGNIA

Un viaggio dentro l'Italia dal secondo dopoguerra fino all’alba degli anni ‘60, quando i ragazzi che avevano vissuto impotenti gli orrori del conflitto iniziavano a progettare un futuro nuovo. Tra balli e canzoni, tra tradizioni secolari e mutamenti repentini, il film del paese che comincia a diventare quello che ancora oggi conosciamo. Un paese che in un pugno di anni visse un cambiamento come non viveva da secoli, in un racconto intessuto di magiche immagini di archivio e di alcuni film simbolo, contrappuntate con le analisi che gli intellettuali più lucidi già proponevano mentre tutto questo avveniva.


15.00
PROGRAMMAZIONE

Alive in France

di Abel Ferrara, 2017, Francia, durata: 79 min.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Il documentario, che propone un’immagine unica di uno dei maestri del cinema più controversi e anticonformisti di Hollywood, racconta Ferrara nell’inedita veste di cantante e musicista, trasportandoci nel tour francese in cui il regista ha suonato insieme ai suoi storici collaboratori musicali, nonché amici di vecchia data, le colonne sonore dei suoi più importanti film, da Driller KillerIl cattivo tenenteWelcome to New YorkFratelliPaura su Manhattan (Fear city), 4:44 Last day on earth,L’angelo della vendetta(MS. 45), a China girl.


17.00
Scusate il ritardo bimbi!

Dilili a Parigi

di Michel Ocelot, Francia, 2018, durata: 95 min

INGRESSO: 4€ intero 6€ ingresso + merenda

Nella Parigi della Belle Époque, con l’aiuto di un giovane fattorino, la piccola canaca Dilili indaga su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini incontreranno personaggi straordinari che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maschi Maestri, responsabili dei rapimenti.


19.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».


21.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


15.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


17.00
Scusate il ritardo bimbi!

Dilili a Parigi

di Michel Ocelot, Francia, 2018, durata: 95 min

INGRESSO: 4€ intero 6€ ingresso + merenda

Nella Parigi della Belle Époque, con l’aiuto di un giovane fattorino, la piccola canaca Dilili indaga su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini incontreranno personaggi straordinari che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maschi Maestri, responsabili dei rapimenti.


19.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


21.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».