Novembre 2022
  • venerdì

    11/11/2022

  • sabato

    12/11/2022

  • domenica

    13/11/2022

  • lunedì

    14/11/2022

  • martedì

    15/11/2022

  • mercoledì

    16/11/2022

  • giovedì

    17/11/2022


21:00
TRUFFAUT 90

Il ragazzo selvaggio

di François Truffaut, Francia, 1969, 85′ - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 3€ con tessera Firenze al Cinema

Nella Francia di fine 700 alcuni contadini scoprono nei boschi dell’Aveyron un ragazzo che vive allo stato brado, semianimalesco. Lo catturano e lo affidano agli scienziati di Parigi. Tutto nel ragazzo è bestiale: ha gli artigli, si esprime a grugniti ed è mordace. In dottor Itard, figlio dei Lumi, non dispera di riuscire a “civilizzarlo” e lo conduce nella sua villa di campagna.


21:00
EVENTO SPECIALE

Frida Bollani Magoni in concerto ” voce e piano “

di Frida Bollani Magoni

Martedì 15 novembre la grande musica arriva a La Compagnia con il concerto per voce e piano di Frida Bollani Magoni, organizzato dal Lions Club Firenze Michelangelo per sostenere il Progetto Villa Lorenzi.

Il concerto del 15 novembre, ore 21.00, si avvale del Patrocinio del Comune di Firenze ed è realizzato col prezioso sostegno di: Azimut, Consulenza Sim Spa, Marco Bassilichi, Cinema La Compagnia.

Info e prenotazioni:
LIONS CLUB FIRENZE MICHELANGELO
telefono: 335 5260216 – email: firenzemichelangelo@libero.it


18:30
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Plastic Limits – For the Projection of Other Architectures

di Rosa Barba, film 35mm, 2021, colore, suono ottico, 14’40’’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Prima italiana alla presenza dell’artista

Realizzato per la personale dell’artista in occasione della riapertura della Neue Nationalgalerie di Berlino nel 2021, il film si struttura come un dialogo con l’edificio di Mies van der Rohe che la ospita, filmato durante la sua ristrutturazione.


A seguire
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Subconscious Society, a Feature

di Rosa Barba, film 35mm, 2014, colore, suono ottico, 40’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Riprese aeree di paesaggi fluviali o costieri e di siti industriali con immagini di alcuni avamposti militari sull’acqua costruiti durante la Seconda guerra mondiale sono messe in relazione con gli interni abbandonati della Albert Hall di Manchester, attivata dall’artista tramite una performance.


21:00
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Insurrection

di Andres Serrano, USA, 2022, 78’, vo: inglese; st: italiano

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Esordio cinematografico del celebre artista e fotografo statunitense che, con questo film prodotto da a/political, prosegue la sua esplorazione critica della macchina propagandistica di Trump. In una ricostruzione senza filtri dell’assalto a Capitol Hill l’autore combina con un ritmo incalzante riprese dal vivo tratte dai social media e trovate in rete con frammenti di notizie, materiali d’archivio e filmati storici.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
18:30
LO SCHERMO DELL’ARTE FILM FESTIVAL 2022

Plastic Limits – For the Projection of Other Architectures

di Rosa Barba, film 35mm, 2021, colore, suono ottico, 14’40’’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Realizzato per la personale dell’artista in occasione della riapertura della Neue Nationalgalerie di Berlino nel 2021, il film si struttura come un dialogo con l’edificio di Mies van der Rohe che la ospita, filmato durante la sua ristrutturazione.


On Demand
FESTIVAL

Lo schermo dell’arte

L’arte internazionale incontra il cinema nelle nuove produzioni di Giorgio Andreotta Calò, Éric Baudelaire, Mitra Farahani, Theaster Gates, Assaf Gruber, Lawrence Abu Hamdan, Pauline Curnier Jardin, Jumana Manna, Gerard Ortín Castellvi e Philippe Parreno. Ed il cinema racconta l’arte con i documentari sulle vite di Jesse Krimes, Jean-Michel Basquiat e David Hammons, l’incontro tra Marina Abramović e Ulay, l’architettura e il pensiero di Leonardo Ricci, l’arte aerospaziale di Trevor Paglen e la storia del monumento della NATO a Bruxelles di Juul Hondius.

 ONLINE SU PIU' COMPAGNIA FINO AL 27 NOVEMBRE 


17:30
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Art & Krimes by Krimes

di Alysa Nahmias, 2021, 84’, vo: inglese; st: italiano

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Prima europea

La personale storia di riscatto dell’artista Jesse Krimes, dagli anni trascorsi in prigione fino ai riconoscimenti del sistema dell’arte internazionale e al suo impegno a sostegno di altri artisti detenuti.


19:00
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Adoration

di Pauline Curnier Jardin, Italia, 2022, 8’56’’, vo: italiano; st: inglese

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Prima italiana

Il video è il risultato di un progetto collaborativo dell’artista francese con le detenute della Casa di Reclusione Femminile della Giudecca di Venezia.


19:10
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Aggregate States of Matters

di Rosa Barba, film 35 mm, 2019, colore, suono ottico, 21’14’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Girato sulle Ande, il film affronta il crescente impatto del cambiamento climatico nelle aree più remote del pianeta, attivando un profondo dialogo con le comunità locali.


A seguire
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

Time as Perspective

di Rosa Barba, film 35mm, 2012, colore, suono ottico, 12’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Girato nel deserto del Texas, il film mostra una distesa di enormi pompe petrolifere che ripetono costantemente lo stesso movimento, e solleva questioni sociali e politiche legate allo sfruttamento delle risorse naturali.


A seguire
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

The Empirical Effect

di Rosa Barba, film 16 mm trasferito in digitale, 2010, colore, sonoro, 22’

INGRESSO: intero 6€ / ridotto 5€

Tra realtà e finzione, il film racconta la zona intorno al Vesuvio dove i sopravvissuti all’ultima eruzione del 1944 vivono ancora in un’area a rischio.


21:00
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

A Clay Sermon

di Theaster Gates, Stati Uniti, 2021, sonoro, 17’

INGRESSO SERALE: intero 6€ / ridotto 5€

Prima italiana

Con questo film l’artista riflette sui diversi significati dell’argilla e sui suoi retaggi materiali e spirituali, dalle narrazioni bibliche al suo ruolo nella storia del colonialismo e delle comunità africane.


21:30
LO SCHERMO DELL’ARTE 2022

The Melt Goes On Forever: The Art and Times of David Hammons

di Harold Crooks e Judd Tully, Stati Uniti, 2022, 100’, vo: inglese; st: italiano

INGRESSO SERALE: intero 6€ / ridotto 5€

Prima italiana

Il film ricostruisce il percorso del grande artista afroamericano David Hammons iniziato negli anni ‘60 a Los Angeles fino all’arrivo a New York negli anni ’80 e alla fama internazionale.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
On Demand
FESTIVAL

Lo schermo dell’arte

L’arte internazionale incontra il cinema nelle nuove produzioni di Giorgio Andreotta Calò, Éric Baudelaire, Mitra Farahani, Theaster Gates, Assaf Gruber, Lawrence Abu Hamdan, Pauline Curnier Jardin, Jumana Manna, Gerard Ortín Castellvi e Philippe Parreno. Ed il cinema racconta l’arte con i documentari sulle vite di Jesse Krimes, Jean-Michel Basquiat e David Hammons, l’incontro tra Marina Abramović e Ulay, l’architettura e il pensiero di Leonardo Ricci, l’arte aerospaziale di Trevor Paglen e la storia del monumento della NATO a Bruxelles di Juul Hondius.

 ONLINE SU PIU' COMPAGNIA FINO AL 27 NOVEMBRE 


11:00
festival dei popoli 2022

Masterclass di Jean-Pierre e Luc Dardenne

INGRESSO LIBERO

Autori imprescindibili del nuovo cinema europeo – che hanno radicalmente cambiato all’inizio del nuovo millennio, riscrivendo i canoni del realismo cinematografico per generazioni di filmmaker a venire – i fratelli Dardenne hanno compiuto un lungo percorso nel cinema d’intervento, in quello documentario e nel teatro prima di approdare alla finzione. Dopo essersi imposti all’attenzione di critica e pubblico internazionale con La promesse (1997), hanno vinto due volte la Palma d’oro al Festival di Cannes con Rosetta (1990) e L’enfant (The Child) (2005), mettendo a punto un linguaggio contrassegnato dalla mobilità dello sguardo a seguire i protagonisti, dall’assenza di un commento musicale, dalla scelta di attori per lo più non professionisti.


15:00
festival dei popoli 2022

The Silence of the Banana Trees

di Eneos Çarka, Ungheria, Portogallo, Belgio e Albania, 2022, 24' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€ (in combinazione con il film successivo)

La corrispondenza a distanza e l’incontro mancato tra un padre e una figlia, in una casa carica di memorie.


A seguire
festival dei popoli 2022

Fuku Nashi

di Julie Sando, Giappone e Svizzera, 2022, 45' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€ (in combinazione con il film precedente)

I piccoli gesti che costellano il rapporto tra la regista e sua nonna nello spazio di una casa e di un giardino.


16:30
festival dei popoli 2022

Leviathan

di Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel, Francia e Regno Unito, USA, 2012, 87' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Pietra miliare del documentario contemporaneo, immersione sensoriale in una natura mastodontica, indomabile e sublime.


18:30
festival dei popoli 2022

Matter Out of Place

di Nikolaus Geyrhalter, Austria, 2022, 105' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Viaggio nel mondo alla scoperta delle diverse modalità e dei vari spazi adibiti allo smaltimento dei rifiuti.


21:00
festival dei popoli 2022

Tori and Lokita

di Jean-Pierre e Luc Dardenne, Belgio e Francia, 2022, 86' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Una giovane camerunese e un ragazzino del Benin si aiutano e proteggono nel lungo viaggio attraverso l’Europa.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
On Demand
FESTIVAL

63° Festival dei Popoli

Focus su clima e ambiente, le vite contro nei film musicali, le immagini familiari di Annie Ernaux, cinema e social visti dalle nuove generazioni, la mano dei grandi registi come Guzman e Herzog, le ferite italiane non ancora rimarginate: il G8 di Genova e gli operai della GKN Dalla Toscana le storie dell’isolotto e la vita di Margherita Hack.

Sono come sempre tantissimi i temi e le proposte in campo nella nuova edizione del più grande festival italiano dedicato a cinema documentario che porterà a Firenze anche un grande omaggio ai fratelli Dardenne.


15:00
festival dei popoli 2022

The Super 8 Years

di Annie Ernaux e David Ernaux-Briot, Francia, 2022, 61' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Attraverso i filmini di famiglia, la scrittrice francese compone un racconto mirabile sullo svanire dell’amore di coppia.


16:00
festival dei popoli 2022

Secret Friend

di0 Maria Augusta Ramos, Brasile, Paesi Bassi e Germania, 2022, 101' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Le inchieste degli impavidi giornalisti brasiliani che hanno portato alla scarcerazione dell’ex presidente Lula.


18:00
festival dei popoli 2022

Margherita. La voce delle stelle

di Samuele Rossi, Italia, 2022, 52' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

La vita straordinaria dell’irriverente astrofisica Margherita Hack nel centenario della sua nascita.


20:30
festival dei popoli 2022

My Imaginary Country

di Patricio Guzmán, Francia e Cile, 2022, 83' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Il popolo cileno scende in piazza per protestare contro il governo di Piñera e richiedere la stesura di una nuova carta costituzionale.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
On Demand
FESTIVAL

63° Festival dei Popoli

Focus su clima e ambiente, le vite contro nei film musicali, le immagini familiari di Annie Ernaux, cinema e social visti dalle nuove generazioni, la mano dei grandi registi come Guzman e Herzog, le ferite italiane non ancora rimarginate: il G8 di Genova e gli operai della GKN Dalla Toscana le storie dell’isolotto e la vita di Margherita Hack.

Sono come sempre tantissimi i temi e le proposte in campo nella nuova edizione del più grande festival italiano dedicato a cinema documentario che porterà a Firenze anche un grande omaggio ai fratelli Dardenne.


11:00
festival dei popoli 2022

Girl Gang

di Susanne Regina Meures, Svizzera, 2022, 98' - vo.sot.ita.

INGRESSO LIBERO

La favola di Leonie, quattordicenne influencer Berlinese, star di Instagram. Ma la sua vita è veramente
così luccicante?


16:00
festival dei popoli 2022

Replica dei film vincitori

di AA. VV.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

Replica dei film vincitori della 63° edizione del Festival dei Popoli.


21:00
festival dei popoli 2022

Meet Me in The Bathroom

W. Lovelace e D. Southern, Regno Unito, 2022, 107' - vo.sot.ita.

INGRESSO: intero 7€ / ridotto 5€

New York: Interpol, Strokes e Yeah Yeah Yeahs lanciano l’ultimo assalto al rock prima degli attentati dell’11
settembre.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
On Demand
FESTIVAL

63° Festival dei Popoli

Focus su clima e ambiente, le vite contro nei film musicali, le immagini familiari di Annie Ernaux, cinema e social visti dalle nuove generazioni, la mano dei grandi registi come Guzman e Herzog, le ferite italiane non ancora rimarginate: il G8 di Genova e gli operai della GKN Dalla Toscana le storie dell’isolotto e la vita di Margherita Hack.

Sono come sempre tantissimi i temi e le proposte in campo nella nuova edizione del più grande festival italiano dedicato a cinema documentario che porterà a Firenze anche un grande omaggio ai fratelli Dardenne.