Dicembre 2022
  • venerdì

    02/12/2022

  • sabato

    03/12/2022

  • domenica

    04/12/2022

  • lunedì

    05/12/2022

  • martedì

    06/12/2022

  • mercoledì

    07/12/2022

  • giovedì

    08/12/2022


16:30
PROGRAMMAZIONE

Il colibrì

di Francesca Archibugi, Italia, 2022, 126' - vo. italiana

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con tessera Firenze al Cinema (solo spettacoli segnalati in newsletter)

Il colibrì racconta la vita di Marco Carrera. Si tratta di un’esistenza definita da coincidenze fatali, perdite e amori assoluti. Il ritmo della storia è scandito dalla forza dei ricordi, che portano la narrazione a saltare da un’epoca a un’altra, in un tempo liquido che va dai primi anni ‘70 fino al futuro prossimo. È al mare che Marco conosce Luisa, una ragazzina bellissima e inconsueta. Tra i due nasce un grande amore, destinato a rimanere non consumato ed eterno. La vita lo porta a  Roma, dove conosce e sposa Marina; i due avranno una figlia. Marco e poi condotto a Firenze da un destino che appare implacabile e che lo sottopone a prove durissime…


19:00
PROGRAMMAZIONE

Last stop before chocolate mountain

di Susanna Della Sala, Italia e USA, 90' - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con tessera Firenze al Cinema (solo spettacoli segnalati in newsletter)

Nel deserto californiano e sulle rive di un lago inquinato si trova una terra dimenticata, Bombay Beach. La località ospita una piccola comunità dove l’arte guarisce le persone nei modi più inaspettati: una matriarca inglese, un rapinatore di banche in pensione, un artista sfrattato e un principe italiano aprono per lo spettatore le porte su un luogo magico, un teatro vivente, forse una via verso una vita alternativa. Quella che negli anni ottanta aveva vissuto un breve periodo di splendore come oasi balneare nel deserto è diventata ora quasi una città fantasma, “una baia di sale e decadimento”, come la definisce uno dei residenti, adattatisi alla situazione in modi sorprendenti.


21:00
TRUFFAUT 90

L’uomo che amava le donne

di François Truffaut, Francia, 1977, 118′ - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 3€ con tessera Firenze al Cinema

Un giovane e serio professionista non riesce a controllare la sua passione per tutte le donne che gli piacciono. Scrive persino un libro sull’argomento e un editore accetta di pubblicarlo. Quando muore in un incidente, sulla sua tomba si raccolgono tutte le sue “conquiste”.


20:30
River to River Florence Indian Film Festival 2022

Godavari

di Nikhil Mahajan,India, 2021, 112’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto

Storia corale di una famiglia la cui vita si svolge sulle rive del fiume Godavari. Accompagnato da una colonna sonora spumeggiante, il protagonista Nishikant ci renderà partecipi delle sue avventure.

Saranno presenti il regista Nikhil Mahajan e l’attore Jitendra Joshi.

IL FILM E' PRECEDUTO DALLA CERIMONIA DI APERTURA DEL FESTIVAL


17:00
River to River Florence Indian Film Festival 2022

Neither a girl nor a woman

di Anjali Patil, India, 2021, 60’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 4€ intero

“Sono una ragazza o una donna?” è l’interrogativo che guida il documentario, che si rivolge all’India ma non solo…


18:30
River to River Florence Indian Film Festival 2022

CORTI 1 – Emozioni contrastanti

di AA. VV.

INGRESSO: 4€ intero

Bena di Vrushali Telang (v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 10’)
Una donna viene ingiustamente accusata di furto di gioielli e per questo licenziata. Sicura della propria onestà cerca di mantenere la calma, infatti riceverà una chiamata per un altro lavoro.

Ancora non lo so di Maaria Sayed (v.o. sott. italiano, inglese, Italia, 2021, 15’)
Una ragazza indiana in Italia è combattuta tra il proprio mondo tradizionale dentro casa e la vita fuori con i suoi coetanei italiani.

Those Seven Steps di Pavitra Verma (v.o. sott. italiano, inglese, USA, 2022, 17’)
Meghna è obbligata a sottostare ad un matrimonio combinato. Il desiderio di mantenere la vita precedente basterà a superare i sensi di colpa nei confronti della madre e a fuggire?

Kiss di Varun Grover (v.o. sott. italiano, inglese, India, 2021, 15’)
Un regista attende fuori da una sala cinematografica il verdetto della commissione di censura, ma accadrà qualcosa per cui la commissione rimarrà interdetta…


20:30
River to River Florence Indian Film Festival 2022

Powai

di Kuldip Patel, inglese, India, 2022, 126’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto

Tre storie femminili coinvolgenti, che si intersecano nel quartiere di Powai nella megalopoli indiana. Un film che immerge lo spettatore in una Mumbai a 360 gradi.


16:00
River to River Florence Indian Film Festival 2022

Bandini

di Bimal Roy, India, 1963, 137’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 4€ intero

Primo dei due film omaggio dedicati al grande regista Bimal Roy, si svolge nel Bengala degli Anni Trenta. Accusata di omicidio, Kalyani è in carcere e attende la propria condanna. In un flashback si ripercorrono i motivi della sua detenzione: l’incontro con l’anarchico Bikash Ghosh del quale si innamora, la fuga da casa e non solo.


18:00
[SALETTA] River to River Florence Indian Film Festival 2022

Modern Love Mumbai

di Shonali Bose e Hansal Mehta, India, 2022, 85’ - v.o. inglese (stagione 1, ep 1 e 2)

INGRESSO LIBERO

Lali è sposata con Lutfi, che la lascerà, spezzandole il cuore. La donna riuscirà comunque a reagire al dolore. Manzu, un uomo omosessuale cresciuto in una famiglia conservatrice, è diviso tra l’amore per il suo compagno e Baai, la nonna malata e sempre affettuosa. Dopo tutti questi anni, Manzu troverà la forza di dire la sua verità a Baai?


19:00
River to River Florence Indian Film Festival 2022

Let’s Talk about Dharavi

di Sanjay Ranade, India e Australia, 2021, 45’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 4€ intero

Cosa significa vivere in una delle più grandi baraccopoli del mondo in India? Ce lo raccontano i suoi abitanti, a cui vengono rivolte domande talvolta scomode alle quali non sempre è facile rispondere.


20:30
River to River Florence Indian Film Festival 2022

#Homecoming

di Soumyajit Majumdar, India, 2022, 86’ - vo.sot.ita./eng.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto

I componenti di un gruppo teatrale si ritrovano dopo sette anni in quello che era il loro spazio per le prove. Un film che si svolge in una sola notte, tra ricordi del passato, vite attuali e nuovi amori.

Sarà presente il regista Soumyajit Majumdar.


18:30
Premio N.I.C.E. Città di Firenze – Donatella Carmi Bartolozzi 2022

Piccolo corpo

di Laura Samani, Italia, Francia e Slovenia, 2021, 89'

INGRESSO LIBERO

Italia, 1900. La giovane Agata perde sua figlia alla nascita. Secondo la tradizione cattolica, l’anima della bambina è condannata al Limbo. Agata sente parlare di un luogo in montagna, dove i neonati vengono riportati in vita per un solo respiro, per battezzarli e salvare la loro anima. Intraprende il viaggio con il corpicino di sua figlia nascosto in una scatola e incontra Lince, un ragazzo solitario che si offre di aiutarla.

Il film è valso a Laura Samani il premio come miglior regista esordiente ai David di Donatello 2022.

 


20:30
Premio N.I.C.E. Città di Firenze – Donatella Carmi Bartolozzi 2022

Californie

di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, Italia, 2021, 81'

INGRESSO LIBERO

Il film narra le vicende di Jamila, una giovane originaria del Marocco che vive con la famiglia a Torre Annunziata, osservandone da vicino i radicali mutamenti del corpo così come quelli di desideri ed obiettivi. Girato nell’arco temporale di cinque anni, Californie è la poetica ed avvincente rappresentazione di quante decisioni, apparentemente irrilevanti, determinino il futuro di un individuo, in bilico tra il farcela e il soccombere di fronte alle difficoltà.

Il film sarà preceduto dalla cerimonia di premiazione e dalla proiezione del cortometraggio Amazzonia (a cura di COSPE Onlus)


19:00
EVENTO SPECIALE

Sergio Leone – L’italiano che inventò l’America

di Francesco Zippel, Italia, 2022, 107' - vo.sot.ita.

INGRESSO SINGOLO FILM: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con tessera Firenze al Cinema
BIGLIETTO COMBINATO PER ENTRAMBI I FILM: 6€

Sergio Leone – L’italiano che inventò l’America, documentario del 2022 diretto da Francesco Zippel, è un grande omaggio a una leggenda del cinema, il regista italiano che ha reinventato il genere americano per eccellenza, il western. Nel film sono presenti interventi di Clint Eastwood, Martin Scorsese, Steven Spielberg, Quentin Tarantino, Tsui Hark, Dario Argento e molti altri.

Chi verrà sia per questo spettacolo che per quello di Per un pugno di dollari avrà diritto ad uno sconto sul biglietto: Doc + Film, a soli 6€


21:00
EVENTO SPECIALE

Per un pugno di dollari

di Sergio Leone, Italia, 1964, 95'

INGRESSO SINGOLO FILM: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con tessera Firenze al Cinema
BIGLIETTO COMBINATO PER ENTRAMBI I FILM: 6€

Messico, seconda metà dell'Ottocento. Joe, pistolero americano solitario e squattrinato, giunge a cavallo di un mulo nel tetro villaggio messicano di confine di San Miguel. Il primo abitante ad incontrarlo è il campanaro Juan De Dios, che intuita la sua professione gli rivela che in quel paese potrà arricchirsi, ma se riuscirà a non farsi uccidere.

Chi verrà sia per questo spettacolo che per quello di Sergio Leone – L’italiano che inventò l’America avrà diritto ad uno sconto sul biglietto: Doc + Film, a soli 6€


17:30
XIX festival di contempoartensemble - playout

Le basse stagioni

Art Ensamble THE BASS GANG

INGRESSO: 12€ intero

Lo spettacolo, unico nel suo genere, offre un programma molto godibile i musica colta e popolare, da Mina a Morricone passando per Bach, Mozart i Weather Report e molti altri...trascritta per questa originalissima formazione dagli stessi protagonisti.


21:00
PROGRAMMAZIONE

Last stop before chocolate mountain

di Susanna Della Sala, Italia e USA, 90' - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ con tessera Firenze al Cinema (solo spettacoli segnalati in newsletter)

Nel deserto californiano e sulle rive di un lago inquinato si trova una terra dimenticata, Bombay Beach. La località ospita una piccola comunità dove l’arte guarisce le persone nei modi più inaspettati: una matriarca inglese, un rapinatore di banche in pensione, un artista sfrattato e un principe italiano aprono per lo spettatore le porte su un luogo magico, un teatro vivente, forse una via verso una vita alternativa. Quella che negli anni ottanta aveva vissuto un breve periodo di splendore come oasi balneare nel deserto è diventata ora quasi una città fantasma, “una baia di sale e decadimento”, come la definisce uno dei residenti, adattatisi alla situazione in modi sorprendenti.