maggio 2019
  • giovedì

    30/05/2019

  • venerdì

    31/05/2019

  • sabato

    01/06/2019

  • domenica

    02/06/2019

  • lunedì

    03/06/2019

  • martedì

    04/06/2019

  • mercoledì

    05/06/2019


20.00
EVENTO SPECIALE

Il vino di Leonardo

di Marco Carosi, Italia, 2019, 26 min

CHI ERA UMANAMENTE LEONARDO DA VINCI?
IL DOCUMENTARIO “IL VINO DI LEONARDO” SVELA IL LATO PIÙ INTIMO DI LEONARDO CON UN RACCONTO INEDITO: IL SUO LEGAME CON IL VINO E LA VIGNA.

INGRESSO LIBERO, DEGUSTAZIONE GRATUITA AL TERMINE DELLA PROIEZIONE ALLA PRESENZA DI LUCA MARONI


16:00
Sala riservata

Evento privato

Evento privato


15.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


17.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


19.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


21.00
Flashback - Scusate il ritardo

Quando eravamo fratelli

di Jeremiah Zagar, USA, 2018, durata: 94 min.

INGRESSO: 4€ intero / 3€ ridotto solo con tessera IOinCOMPAGNIA

Tre bambini affrontano l’infanzia nella loro città natale, nella campagna di New York, e rispondono come possono al precario affetto dei loro genitori. Il loro amore è capace di fare e disfare una famiglia molte volte. Mentre Manny e Joel crescendo diventando sempre più simili al padre, la mamma (Ma) cerca di tenere il più piccolo, Jonah, “nel bozzolo” di casa.


15.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».


17.00
PROGRAMMAZIONE

Beautiful Things

di Giorgio Ferrero, Federico Biasin, 2019, Italia/Svizzera/USA, durata: 95 minuti

INGRESSO: 6€ / 5€ ridotto

Le vite di quattro uomini che, inconsapevolmente, sono alla base della sequenza di creazione, trasporto, commercializzazione e distruzione degli oggetti che alimentano la bulimia del nostro stile di vita. Gli oggetti di cui pensiamo di aver bisogno ogni giorno iniziano e finiscono il loro viaggio all’interno di luoghi industriali e scientifici isolati e spettrali. Questi uomini sono monaci all’interno di templi di acciaio e cemento e ripetono ogni giorno nel silenzio e nella solitudine la stessa liturgia meccanica, convivendo con i propri fantasmi.  


19.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».


21.00
PROGRAMMAZIONE

Alive in France

di Abel Ferrara, 2017, Francia, durata: 79 min.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Il documentario, che propone un’immagine unica di uno dei maestri del cinema più controversi e anticonformisti di Hollywood, racconta Ferrara nell’inedita veste di cantante e musicista, trasportandoci nel tour francese in cui il regista ha suonato insieme ai suoi storici collaboratori musicali, nonché amici di vecchia data, le colonne sonore dei suoi più importanti film, da Driller KillerIl cattivo tenenteWelcome to New YorkFratelliPaura su Manhattan (Fear city), 4:44 Last day on earth,L’angelo della vendetta(MS. 45), a China girl.


15.00
PROGRAMMAZIONE

Beautiful Things

di Giorgio Ferrero, Federico Biasin, 2019, Italia/Svizzera/USA, durata: 95 minuti

INGRESSO: 6€ / 5€ ridotto

Le vite di quattro uomini che, inconsapevolmente, sono alla base della sequenza di creazione, trasporto, commercializzazione e distruzione degli oggetti che alimentano la bulimia del nostro stile di vita. Gli oggetti di cui pensiamo di aver bisogno ogni giorno iniziano e finiscono il loro viaggio all’interno di luoghi industriali e scientifici isolati e spettrali. Questi uomini sono monaci all’interno di templi di acciaio e cemento e ripetono ogni giorno nel silenzio e nella solitudine la stessa liturgia meccanica, convivendo con i propri fantasmi.  


17.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».


19.00
PROGRAMMAZIONE

Beautiful Things

di Giorgio Ferrero, Federico Biasin, 2019, Italia/Svizzera/USA, durata: 95 minuti

INGRESSO: 6€ / 5€ ridotto

Le vite di quattro uomini che, inconsapevolmente, sono alla base della sequenza di creazione, trasporto, commercializzazione e distruzione degli oggetti che alimentano la bulimia del nostro stile di vita. Gli oggetti di cui pensiamo di aver bisogno ogni giorno iniziano e finiscono il loro viaggio all’interno di luoghi industriali e scientifici isolati e spettrali. Questi uomini sono monaci all’interno di templi di acciaio e cemento e ripetono ogni giorno nel silenzio e nella solitudine la stessa liturgia meccanica, convivendo con i propri fantasmi.  


19.05
L'Ora di Carta

Quaderno del Cinemareale

Franco Piavoli ospite de L’Ora di carta, aperitivo con l’autore nel foyer del cinema. Presentazione del volume monografico “Il paradiso terrestre” del Quaderno del Cinemareale.
Alla presenza dei curatori Francesco Andreotti, Livia Giunti, Pinangelo Marino.


21.00
Evento speciale / Alla presenza del regista

Il pianeta azzurro

di F.Piavoli Italia, 1982, 90min

INGRESSO: 5€ intero / 4€ ridotto

Un anno di vita sul pianeta terra. Le quattro stagioni si susseguono l’una all’altra nella loro alternanza di manifestazioni, ma attraverso il lavoro di montaggio, l’anno è condensato in una sola giornata. Una sinfonia sonora e visiva che incanta lo spettatore grazie all’invenzione di uno sguardo d’amore, così personale e corale allo stesso tempo, rivolto a madre natura. Girato in 35 mm quasi quaranta anni fa dallo stesso Piavoli, l’opera torna sul grande schermo per il pubblico fiorentino in versione ridigitalizzata.

Moderano Francesco Andreotti, Livia Giunti, Pinangelo Marino.

 


15.00
PROGRAMMAZIONE

Alive in France

di Abel Ferrara, 2017, Francia, durata: 79 min.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Il documentario, che propone un’immagine unica di uno dei maestri del cinema più controversi e anticonformisti di Hollywood, racconta Ferrara nell’inedita veste di cantante e musicista, trasportandoci nel tour francese in cui il regista ha suonato insieme ai suoi storici collaboratori musicali, nonché amici di vecchia data, le colonne sonore dei suoi più importanti film, da Driller KillerIl cattivo tenenteWelcome to New YorkFratelliPaura su Manhattan (Fear city), 4:44 Last day on earth,L’angelo della vendetta(MS. 45), a China girl.


17.00
Scusate il ritardo bimbi!

Dilili a Parigi

di Michel Ocelot, Francia, 2018, durata: 95 min

INGRESSO: 4€ intero 6€ ingresso + merenda

Nella Parigi della Belle Époque, con l’aiuto di un giovane fattorino, la piccola canaca Dilili indaga su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini incontreranno personaggi straordinari che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maschi Maestri, responsabili dei rapimenti.


19.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».


21.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


15.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


17.00
Scusate il ritardo bimbi!

Dilili a Parigi

di Michel Ocelot, Francia, 2018, durata: 95 min

INGRESSO: 4€ intero 6€ ingresso + merenda

Nella Parigi della Belle Époque, con l’aiuto di un giovane fattorino, la piccola canaca Dilili indaga su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini incontreranno personaggi straordinari che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maschi Maestri, responsabili dei rapimenti.


19.00
PROGRAMMAZIONE

Anonimo del XX secolo: Leonardo Ricci

di Massimo Becattini, Luciano Nocentini 2019, Italia, 58'

INGRESSO: 5€ intero/ 4€ ridotto / 3€ tessera IOinCOMPAGNIA

Il documentario ripercorre la vita e l’attività professionale di Leonardo Ricci, intrecciando le riprese sul vero di alcune delle sue principali realizzazioni e dei materiali grafici o plastici – raggruppati secondo le tematiche di fondo del suo operare – con interviste a critici, collaboratori e membri della famiglia, e con materiali filmati o fotografici d’archivio, in cui lo stesso Ricci parla del proprio lavoro e dell’architettura del proprio tempo.

Il film sarà presentato in anteprima sabato 1° giugno (ore 21).
Ospiti: Milena Ricci, Clementina Ricci (presidente del Comitato RICCI 100), Andrea Aleardi (direttore Fondazione Michelucci) Giovanni Bartolozzi (Università di Firenze), i registi Massimo Becattini e Luciano Nocentini.


21.00
PROGRAMMAZIONE

John McEnroe. L’impero della perfezione

di Julien Faraut, 2018, Francia, durata: 95 minuti

INGRESSO: Intero 6€ / ridotto 5€

Il mitico campione di tennis John McEnroe, ex ragazzo prodigio e successivamente noto alle cronache non solo per il talento ma anche per il caratteraccio e una vita privata movimentata, è già stato protagonista di film e documentari, ma mai in modo così avvincente come in questo documentario di Julien Faraut, presentato al Festival dei Popoli, alla Berlinale e in competizione al Cinéma du Réel, che vanta materiali di repertorio ed elementi di psicologia e di teoria del cinema, accompagnati dalla voce di Mathieu Amalric, con la premessa godardiana «Les films mentent, pas le sport».