Febbraio 2022
  • sabato

    05/02/2022

  • domenica

    06/02/2022

  • lunedì

    07/02/2022

  • martedì

    08/02/2022

  • mercoledì

    09/02/2022

  • giovedì

    10/02/2022

  • venerdì

    11/02/2022


15:00
PROGRAMMAZIONE

Bosnia Express

di Massimo D’Orzì, Italia, Francia, Macedonia, 2021, 70' - v.o. ita.

BIGLIETTI: 6€ intero/ 5€ ridotto

Bosnia Express è un film documentario che affronta la storia dei Balcani, assumendo la forma di un diario intimo e alternando rappresentazione, racconto e metafora, fra tragedia, ironia e poesia legate insieme da un filo sottilissimo. Parla di una guerra vicinissima a noi, ma che rapidamente è stata relegata a fatto storico passato, mentre è anche da quei fatti e da quelle storie che nasce l’Europa che vorremmo unita e che, per le stesse ragioni che causarono la guerra, troviamo spesso divisa.

Alla proiezione di mercoledì 2 febbraio sarà presente in sala il regista Massimo D’Orzì.


16:30
PROGRAMMAZIONE

78/52 – Hitchcock e la doccia che ha cambiato il cinema

di Alexandre O. Philippe, USA, 2017, 91'- v.o. con sott. ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 4€ con Abbonamento Hitchcock 

Il titolo fa riferimento alle 78 inquadrature e ai 52 tagli che permisero al maestro del brivido di realizzare la  sequenza di tre minuti nella doccia, una scena che ha squarciato per sempre la definizione di cinema dell’orrore. 78/52 , presentato in anteprima al Sundance Film Festival si sofferma sull’impatto culturale delle pellicola e sugli sviluppi dello slasher, senza scordare piccole chicche dal backstage


18:30
PROGRAMMAZIONE

Sull’isola di Bergman

di Mia Hansen-Løve (Francia, Belgio, Germania, Svezia, 2021, 112') - v.o. sub. ita

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Diretto dalla regista francese Mia Hansen-LøveSull’isola di Bergman è un film che racconta la storia di due registi, Chris (Vicky Krieps) e Tony (Tim Roth). Sono una coppia da diverso tempo e hanno una figlia, eppure, nonostante l’amore, sembra che qualcosa si sia avvizzito nel loro legame. Fiduciosi di trovare l’ispirazione in un posto speciale, la coppia si ritira per l’estate sull’isola cara al grande regista svedese Ingmar Bergman, che tante volte lo ha ispirato nel corso della sua carriera.


21:00
Alfred Hitchcock - Il regista perfetto

Sabotatori

di Alfred Hitchcock, USA, 1942, 109’ - v.o. con sott. ita.

INGRESSO: 6€/5€ ridotto
ABBONAMENTO a 10 proiezioni: 30€/25€ ridotto studenti

Ingiustamente accusato di sabotaggio in una fabbrica di aeroplani per cui lavora, il protagonista del film riesce a sfuggire alla polizia per trovare vero colpevole. Intorno a questo MacGuffin il regista inglese intesse un labirintico thriller bellico in cui il confine tra verità e finzione si fa sempre più labile. 


21:00
EVENTO SPECIALE

Prospettive 2022: Concerto di apertura – Orchestra La Filharmonie

diretto da Nima Keshavarzi, ospite la violinista solista Francesca Bonaita

BIGLIETTI: Intero 15€; Ridotto 12€ (under 25 e over 65) ; Ridotto 8€ (studenti conservatorio)

Ad aprire Prospettive, la rassegna di appuntamenti dell’Orchestra la Filharmonie tra l’inverno e la primavera del 2022, sarà il concerto dell’8 febbraio alle ore 21.00 al Cinema La Compagnia. Una serata a diverse profondità con un programma che parte dal classicismo della Sinfonia Haffner di Mozart, attraversa il ‘900 musicale con il Concerto per violino di Barber e giunge ai giorni nostri con l’esecuzione in prima italiana della Kongsgaard Variations di Anders Hillborg, uno dei più acclamati compositori della scena contemporanea internazionale.


19:00
PROGRAMMAZIONE

Scompartimento n. 6 – In viaggio con il destino

di Juho Kuosmanen (Finlandia, Estonia, Germania, Russia, 2021, 107') - v.o. sub. ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ ridotto con tessera Firenze al Cinema (per gli spettacoli comunicati in newsletter)

Mosca, anni ’90, sul leggendario treno della Transiberiana, due estranei si trovano a condividere lo scompartimento: una taciturna studentessa finlandese e un giovane minatore russo dall'inesauribile sete di vodka. Nell'intimità forzata del piccolo spazio la tensione sale, mentre attraversano l’anima di una terra pulsante, nel mosaico di identità e popoli di una Siberia in cui tutto è estremo.


21:00
PROGRAMMAZIONE

Scompartimento n. 6 – In viaggio con il destino

di Juho Kuosmanen (Finlandia, Estonia, Germania, Russia, 2021, 107') - v.o. sub. ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ ridotto con tessera Firenze al Cinema (per gli spettacoli comunicati in newsletter)

Mosca, anni ’90, sul leggendario treno della Transiberiana, due estranei si trovano a condividere lo scompartimento: una taciturna studentessa finlandese e un giovane minatore russo dall'inesauribile sete di vodka. Nell'intimità forzata del piccolo spazio la tensione sale, mentre attraversano l’anima di una terra pulsante, nel mosaico di identità e popoli di una Siberia in cui tutto è estremo.


15:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

Rocco e i suoi fratelli

di Luchino Visconti, Italia, Francia 1960, 170'

INGRESSO: 5€ unico

Il capolavoro di Visconti incentrato sui Parondi, una madre e cinque figli che dalla Basilicata cercano un destino migliore a Milano. Il film che (insieme a Delitto in pieno sole) catapultò Alain Delon tra le più grandi star mondiali.


19:00
Cinema, Scuola, Città: un pensiero senza confini

Metropolis

di Fritz Lang (Germania, 1927, 149')

INGRESSO: 25€ abbonamento completo rassegna (studenti + 1 accompagnatore) / 6€ biglietto singolo intero / 5€ biglietto singolo riduzione UNDER 30

Il capolavoro di Fritz Lang, tratto da un romanzo scritto da sua moglie, torna sul grande schermo. Il film è tra le opere simbolo del cinema espressionista ed è universalmente riconosciuto come modello di gran parte del cinema di fantascienza moderno.


21:30
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

Processo alla città

di Luigi Zampa, Italia, 1952, 98'

INGRESSO: 5€ unico

Ispirato a un processo di Camorra avvenuto a Napoli, il film venne nelle parole del regista «la storia di una istruttoria giudiziaria, che presenta la visione di un ampio retroscena umano e sociale. Per quanto l’azione sia fissata in una determinata epoca – i primi anni del ’900 – lo sviluppo della vicenda coglie situazioni e condizioni tutt’altro che sorpassate.»


15:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

I magliari

di Francesco Rosi, Italia, Francia, 1959, 121'

INGRESSO: 5€ unico

Sordi e Salvatori sono due emigrati nella Germania degli anni ’50. Un ottimo precursore di Rocco e i suoi fratelli nel ritratto, spietato e affettuoso, di un gruppo di quei milioni di italiani in cerca di fortuna all’estero.


17:00
PROGRAMMAZIONE

Scompartimento n. 6 – In viaggio con il destino

di Juho Kuosmanen (Finlandia, Estonia, Germania, Russia, 2021, 107') - v.o. sub. ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ ridotto con tessera Firenze al Cinema (per gli spettacoli comunicati in newsletter)

Mosca, anni ’90, sul leggendario treno della Transiberiana, due estranei si trovano a condividere lo scompartimento: una taciturna studentessa finlandese e un giovane minatore russo dall'inesauribile sete di vodka. Nell'intimità forzata del piccolo spazio la tensione sale, mentre attraversano l’anima di una terra pulsante, nel mosaico di identità e popoli di una Siberia in cui tutto è estremo.


19:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

Caro Michele

di Mario Monicelli, Italia, 1976, 115'

INGRESSO: 5€ unico

Il romanzo epistolare di Natalia Ginzburg tradotto in narrazione cinematografica è l’esempio perfetto del lavoro da sceneggiatore di Suso Cecchi d’Amico nell’amalgamare i personaggi e dare un filo conduttore e una continuità alla storia.


21:15
PROGRAMMAZIONE

Scompartimento n. 6 – In viaggio con il destino

di Juho Kuosmanen (Finlandia, Estonia, Germania, Russia, 2021, 107') - v.o. sub. ita.

INGRESSO: 6€ intero/ 5€ ridotto/ 3€ ridotto con tessera Firenze al Cinema (per gli spettacoli comunicati in newsletter)

Mosca, anni ’90, sul leggendario treno della Transiberiana, due estranei si trovano a condividere lo scompartimento: una taciturna studentessa finlandese e un giovane minatore russo dall'inesauribile sete di vodka. Nell'intimità forzata del piccolo spazio la tensione sale, mentre attraversano l’anima di una terra pulsante, nel mosaico di identità e popoli di una Siberia in cui tutto è estremo.


16:00
PROGRAMMAZIONE

Bosnia Express

di Massimo D’Orzì, Italia, Francia, Macedonia, 2021, 70' - v.o. ita.

BIGLIETTI: 6€ intero/ 5€ ridotto

Bosnia Express è un film documentario che affronta la storia dei Balcani, assumendo la forma di un diario intimo e alternando rappresentazione, racconto e metafora, fra tragedia, ironia e poesia legate insieme da un filo sottilissimo. Parla di una guerra vicinissima a noi, ma che rapidamente è stata relegata a fatto storico passato, mentre è anche da quei fatti e da quelle storie che nasce l’Europa che vorremmo unita e che, per le stesse ragioni che causarono la guerra, troviamo spesso divisa.

Alla proiezione di mercoledì 2 febbraio sarà presente in sala il regista Massimo D’Orzì.


18:30
PROGRAMMAZIONE

78/52 – Hitchcock e la doccia che ha cambiato il cinema

di Alexandre O. Philippe, USA, 2017, 91'- v.o. con sott. ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 4€ con Abbonamento Hitchcock 

Il titolo fa riferimento alle 78 inquadrature e ai 52 tagli che permisero al maestro del brivido di realizzare la  sequenza di tre minuti nella doccia, una scena che ha squarciato per sempre la definizione di cinema dell’orrore. 78/52 , presentato in anteprima al Sundance Film Festival si sofferma sull’impatto culturale delle pellicola e sugli sviluppi dello slasher, senza scordare piccole chicche dal backstage


20:30
PROGRAMMAZIONE

Sull’isola di Bergman

di Mia Hansen-Løve (Francia, Belgio, Germania, Svezia, 2021, 112') - v.o. sub. ita

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Diretto dalla regista francese Mia Hansen-LøveSull’isola di Bergman è un film che racconta la storia di due registi, Chris (Vicky Krieps) e Tony (Tim Roth). Sono una coppia da diverso tempo e hanno una figlia, eppure, nonostante l’amore, sembra che qualcosa si sia avvizzito nel loro legame. Fiduciosi di trovare l’ispirazione in un posto speciale, la coppia si ritira per l’estate sull’isola cara al grande regista svedese Ingmar Bergman, che tante volte lo ha ispirato nel corso della sua carriera.


15:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

Sangue e arena

di Rouben Mamoulian, USA, 1941, 125'- v.o. con sott. ita.

INGRESSO: 5€ unico

Vita e morte del torero Juan Gallardo per la regia di Mamoulian che qui portò alla perfezione l’uso del colore da lui introdotto cinque anni prima con Becky Sharp. Traendo ispirazione dalla pittura spagnola (Velazquez, El Greco, Goya), Mamoulian creò effetti visivi facendo uso di pistole spray colorate per dipingere i set oltre che il normale ricorso all’illuminazione. A aggiungere bellezza, la perfezione fisica di Power e delle protagoniste, Linda Darnell e Rita Hayworth. Una festa per gli occhi.


17:30
PROGRAMMAZIONE

Ernest & Celestine

di Stéphane Aubier, Vincent Patar e Benjamin Renner, 2012, Francia, 80 min

BIGLIETTI: 5€ intero / 4€ ridotto / 6€ film+merenda

Nel sottosuolo della città degli orsi si sviluppa il mondo dei topi: le due civiltà, pur simili e consapevoli delle rispettive esistenze, si osteggiano a vicenda. Celestine è una topina orfanella che è certa che un’amicizia con gli orsi sia possibile. Quando per caso conosce Ernest, un orso suonatore, decide quindi di diventare sua amica.


19:30
PROGRAMMAZIONE

Bosnia Express

di Massimo D’Orzì, Italia, Francia, Macedonia, 2021, 70' - v.o. ita.

BIGLIETTI: 6€ intero/ 5€ ridotto

Bosnia Express è un film documentario che affronta la storia dei Balcani, assumendo la forma di un diario intimo e alternando rappresentazione, racconto e metafora, fra tragedia, ironia e poesia legate insieme da un filo sottilissimo. Parla di una guerra vicinissima a noi, ma che rapidamente è stata relegata a fatto storico passato, mentre è anche da quei fatti e da quelle storie che nasce l’Europa che vorremmo unita e che, per le stesse ragioni che causarono la guerra, troviamo spesso divisa.

Alla proiezione di mercoledì 2 febbraio sarà presente in sala il regista Massimo D’Orzì.


21:00
PROGRAMMAZIONE

78/52 – Hitchcock e la doccia che ha cambiato il cinema

di Alexandre O. Philippe, USA, 2017, 91'- v.o. con sott. ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 4€ con Abbonamento Hitchcock 

Il titolo fa riferimento alle 78 inquadrature e ai 52 tagli che permisero al maestro del brivido di realizzare la  sequenza di tre minuti nella doccia, una scena che ha squarciato per sempre la definizione di cinema dell’orrore. 78/52 , presentato in anteprima al Sundance Film Festival si sofferma sull’impatto culturale delle pellicola e sugli sviluppi dello slasher, senza scordare piccole chicche dal backstage