Maggio 2022
  • domenica

    08/05/2022

  • lunedì

    09/05/2022

  • martedì

    10/05/2022

  • mercoledì

    11/05/2022

  • giovedì

    12/05/2022

  • venerdì

    13/05/2022

  • sabato

    14/05/2022


15:00
XX Secolo - L'invenzione più bella

Arrivederci in Francia

di M. Leisen (USA, 1940, 110′) - vo.sot.ita.

INGRESSO: 5€ unico

Una giornalista in cerca di uno scoop salva un pilota americano condannato a morte nella Spagna franchista. Dopo il successo di La signora di mezzanotte, la Paramount riunì Claudette Colbert con Mitchell Leisen, Billy Wilder e Charles Brackett in una commedia di tono e argomento decisamente più drammatico. I rapporti tra regista e sceneggiatori erano tesi, ma Leisen, complice l’attrice che lo adorava, portò a compimento il film incurante delle rimostranze di Wilder.


18:00
A LEZIONE CON IL PROF. SOCCI

La scenografia nel cinema

3 lezioni dedicate alla scenografia nel cinema

INGRESSO: 2€
Per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti l’ingresso è gratuito.

A partire dal 26 aprile, in programma a La Compagnia, 3 lezioni gratuite dedicate alla scenografia nel cinema. Una riflessione sull’importante attività degli scenografi nell’ambito della settima arte, a cura del Prof. Stefano Socci.

PRIMA LEZIONE | martedì 26 aprile, ore 18.00
Il viaggio nella luna (Voyage dans la lune, 1902) di Georges Méliès
I Nibelunghi (Die Nibelungen, 1923-24) di Fritz Lang
Metropolis (1926) di Fritz Lang
M, il mostro di Düsseldorf (M, 1931) di Fritz Lang

SECONDA LEZIONE | martedì 3 maggio, ore 18.00
Sogno di una notte di mezza estate (A Midsummer Night’s Dream, 1935) di Max Reinhardt
Narciso nero (Black Narcissus, 1947) di Michael Powell ed Emeric Pressburger
Senso (1954) di Luchino Visconti
Uomini e lupi (1957) di Giuseppe De Santis

TERZA LEZIONE | lunedì 9 maggio, ore 18.00
La corona di ferro (1941) di Alessandro Blasetti
Carosello napoletano (1954) di Ettore Giannini
Medea (1969) di Pier Paolo Pasolini
Arancia meccanica (A Clockwork Orange, 1971) di Stanley Kubrick


20:30
PROGRAMMAZIONE

Ennio

di Giuseppe Tornatore (Italia, 2022, 152')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Candidato a 6 premi David di Donatello, Ennio è il ritratto a tutto tondo di Ennio Morricone, il musicista più popolare e prolifico del XX secolo, il più amato dal pubblico internazionale, due volte Premio Oscar®, autore di oltre 500 colonne sonore indimenticabili.

Il documentario lo racconta attraverso una lunga intervista di Tornatore al Maestro, testimonianze di artisti e registi – come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Bruce Springsteen, Nicola Piovani, Hans Zimmer e Pat Metheny – musiche e immagini d’archivio. Ennio è anche un’indagine volta a svelare ciò che di Morricone si conosce poco. Come la sua passione per gli scacchi, che forse ha misteriosi legami con la sua musica. Ma anche l’origine realistica di certe sue intuizioni musicali come accade per l’urlo del coyote che gli suggerisce il tema de Il buono il brutto, il cattivo, o il battere ritmato delle mani su alcuni bidoni di latta da parte degli scioperanti in testa ad un corteo di protesta per le vie di Roma che gli ispira il bellissimo tema di Sostiene Pereira. Un’attitudine all’invenzione che trova conferma nel suo costante amore per la musica assoluta, e la sua vocazione a una persistente sperimentazione.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
Tutto il giorno
DAVID 67

10 Conversazioni sui doc in corsa per la cinquina dei David di Donatello 2022

L’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera Detassis, in collaborazione con La Compagnia, presenta un ciclo di 10 straordinarie conversazioni con gli autori dei documentari selezionati per concorrere alla cinquina dell’edizione 2022 dei Premi David di Donatello.

Gli incontri, disponibili gratuitamente sulla sala virtuale PiùCompagnia, sono pensati per conoscere più da vicino le storie, i segreti e lo stile degli autori e delle opere documentarie selezionate.

Questi i titoli scelti dalla commissione:

Atlantide di Yuri Ancarani
Dal pianeta degli umani di Giovanni Cioni
Ennio di Giuseppe Tornatore
Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher
Il palazzo di Federica Di Giacomo
La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko
Los Zuluagas di Flavia Montini
Marx può aspettare di Marco Bellocchio
Onde radicali di Gianfranco Pannone
Rue Garibaldi di Federico Francioni

 


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
Tutto il giorno
DAVID 67

10 Conversazioni sui doc in corsa per la cinquina dei David di Donatello 2022

L’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera Detassis, in collaborazione con La Compagnia, presenta un ciclo di 10 straordinarie conversazioni con gli autori dei documentari selezionati per concorrere alla cinquina dell’edizione 2022 dei Premi David di Donatello.

Gli incontri, disponibili gratuitamente sulla sala virtuale PiùCompagnia, sono pensati per conoscere più da vicino le storie, i segreti e lo stile degli autori e delle opere documentarie selezionate.

Questi i titoli scelti dalla commissione:

Atlantide di Yuri Ancarani
Dal pianeta degli umani di Giovanni Cioni
Ennio di Giuseppe Tornatore
Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher
Il palazzo di Federica Di Giacomo
La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko
Los Zuluagas di Flavia Montini
Marx può aspettare di Marco Bellocchio
Onde radicali di Gianfranco Pannone
Rue Garibaldi di Federico Francioni

 


15:00
XX Secolo - L'invenzione più bella

Voglio essere amata

di G. La Cava (USA, 1935, 85′) - vo.sot.ita.

INGRESSO: 5€ unico

Un ricco industriale sposa la sua infallibile segretaria nella speranza che riesca a organizzargli perfettamente anche la vita privata. Ma l’amore è in agguato. In pieno spirito New Deal, Gregory La Cava anticipa i temi e la follia del suo capolavoro, L’impareggiabile Godfrey. Qui l’equalizzatore è Claudette Colbert che deve mettere ordine nella follia della classe privilegiata. E in pieno stile La Cava, tutto si risolve con una sbornia colossale.


17:30
PROGRAMMAZIONE

Ennio

di Giuseppe Tornatore (Italia, 2022, 152')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Candidato a 6 premi David di Donatello, Ennio è il ritratto a tutto tondo di Ennio Morricone, il musicista più popolare e prolifico del XX secolo, il più amato dal pubblico internazionale, due volte Premio Oscar®, autore di oltre 500 colonne sonore indimenticabili.

Il documentario lo racconta attraverso una lunga intervista di Tornatore al Maestro, testimonianze di artisti e registi – come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Bruce Springsteen, Nicola Piovani, Hans Zimmer e Pat Metheny – musiche e immagini d’archivio. Ennio è anche un’indagine volta a svelare ciò che di Morricone si conosce poco. Come la sua passione per gli scacchi, che forse ha misteriosi legami con la sua musica. Ma anche l’origine realistica di certe sue intuizioni musicali come accade per l’urlo del coyote che gli suggerisce il tema de Il buono il brutto, il cattivo, o il battere ritmato delle mani su alcuni bidoni di latta da parte degli scioperanti in testa ad un corteo di protesta per le vie di Roma che gli ispira il bellissimo tema di Sostiene Pereira. Un’attitudine all’invenzione che trova conferma nel suo costante amore per la musica assoluta, e la sua vocazione a una persistente sperimentazione.


21:00
XX Secolo - L'invenzione più bella

Accadde una notte

di F. Capra (USA, 1934, 105′) - vo.sot.ita.

INGRESSO: 5€ unico

Un’ereditiera capricciosa e viziata si lancia dallo yacht del padre e scappa per sposare l’uomo che ama. Sulla via della fuga incontra un affascinante reporter in incognito. «E poi accadde. Accadde dappertutto – non in una notte – ma nel corso di un mese. Il pubblico si accorse che il film era più lungo del solito e, sorpresa!, divertente, molto più divertente del solito... per settimane intere i cinema registrarono il tutto esaurito. Il film era Accadde una notte», Frank Capra.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
Tutto il giorno
DAVID 67

10 Conversazioni sui doc in corsa per la cinquina dei David di Donatello 2022

L’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera Detassis, in collaborazione con La Compagnia, presenta un ciclo di 10 straordinarie conversazioni con gli autori dei documentari selezionati per concorrere alla cinquina dell’edizione 2022 dei Premi David di Donatello.

Gli incontri, disponibili gratuitamente sulla sala virtuale PiùCompagnia, sono pensati per conoscere più da vicino le storie, i segreti e lo stile degli autori e delle opere documentarie selezionate.

Questi i titoli scelti dalla commissione:

Atlantide di Yuri Ancarani
Dal pianeta degli umani di Giovanni Cioni
Ennio di Giuseppe Tornatore
Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher
Il palazzo di Federica Di Giacomo
La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko
Los Zuluagas di Flavia Montini
Marx può aspettare di Marco Bellocchio
Onde radicali di Gianfranco Pannone
Rue Garibaldi di Federico Francioni

 


15:00
EVENTO SPECIALE

Io, Arturo Martini. Morte della scultura

Una produzione dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, in collaborazione con il Teatro Laboratorio della Toscana e la Compagnia Lombardi-Tiezzi

INGRESSO LIBERO, E' SUGGERITA LA PRENOTAZIONE 

A 75 anni dalla scomparsa di Arturo Martini, artista eclettico trevigiano, l'Accademia di Belle Arti di Firenze, in collaborazione con il Teatro Laboratorio della Toscana e la Compagnia Lombardi-Tiezzi, presenta Io, Arturo Martini. Morte della scultura, un'opera video che racconta la vita dell'artista attraverso la corrispondenza che lo stesso tenne con l'amico scrittore, Giovanni Comisso. Un carteggio che attraversa anni decisivi per la formazione di entrambi e per le sorti dell'Italia – le due guerre mondiali, l’avvento e la caduta del fascismo -, e che restituisce un ritratto sincero e sfaccettato di Martini e del suo rapporto tormentato con l’arte: sempre più diviso tra le necessità legate al puro sostentamento e la forza dell’impeto creativo.

La proiezione sarà introdotta da Sandro Lombardi e dal Direttore dell'Accademia, Claudio Rocca.

 


17:00
XX Secolo - L'invenzione più bella

Da quando te ne andasti

di J. Cromwell (USA, 1944, 172′) - vo.sot.ita.

INGRESSO: 5€ unico

Un anno nella vita di una donna e delle figlie adolescenti, mentre il marito è impegnato a combattere oltreoceano per salvaguardare «quella fortezza che è la casa americana». Ci vollero molti sforzi e 150.000 dollari da parte di Selznick per convincere Claudette Colbert a abbandonare la commedia e accettare di fare da madre a Jennifer Jones e Shirley Temple. L’attrice ripagò il produttore con una performance appassionante, calibrata e piena di sfumature.


20:30
EVENTO SPECIALE

In campo nemico – Storia di SupportoLegale

di Fabio Bianchini Pepegna (Italia, 2021, 54')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 3€ con tessera Firenze al Cinema

Un documentario e una mostra per raccontare una storia di reazione, di determinazione e di responsabilità collettiva, di persone che di fronte ad un meccanismo repressivo abnorme invece che fare un passo indietro decidono di dare battaglia “in campo nemico”.

A distanza di tre anni dai giorni del G8 di Genova, Indymedia, network di informazione indipendente internazionale, riceve una drammatica richiesta di aiuto: 25 manifestanti sono accusati di devastazione e saccheggio e rischiando diversi anni di carcere. Nasce così SupportoLegale che in poche settimane diventerà uno dei principali attori nella complicata storia dei processi relativi al G8.


15:00
PROGRAMMAZIONE

Ennio

di Giuseppe Tornatore (Italia, 2022, 152')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Candidato a 6 premi David di Donatello, Ennio è il ritratto a tutto tondo di Ennio Morricone, il musicista più popolare e prolifico del XX secolo, il più amato dal pubblico internazionale, due volte Premio Oscar®, autore di oltre 500 colonne sonore indimenticabili.

Il documentario lo racconta attraverso una lunga intervista di Tornatore al Maestro, testimonianze di artisti e registi – come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Bruce Springsteen, Nicola Piovani, Hans Zimmer e Pat Metheny – musiche e immagini d’archivio. Ennio è anche un’indagine volta a svelare ciò che di Morricone si conosce poco. Come la sua passione per gli scacchi, che forse ha misteriosi legami con la sua musica. Ma anche l’origine realistica di certe sue intuizioni musicali come accade per l’urlo del coyote che gli suggerisce il tema de Il buono il brutto, il cattivo, o il battere ritmato delle mani su alcuni bidoni di latta da parte degli scioperanti in testa ad un corteo di protesta per le vie di Roma che gli ispira il bellissimo tema di Sostiene Pereira. Un’attitudine all’invenzione che trova conferma nel suo costante amore per la musica assoluta, e la sua vocazione a una persistente sperimentazione.


19:00
PROGRAMMAZIONE

C’mon C’mon

di Mike Mills (USA, 2022, 104') - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto / 3€ con tessera Firenze al Cinema (solo spettacoli segnalati in newsletter)

Dopo Joker, il premio Oscar Joaquin Phoenix torna sul grande schermo con un film profondo ed emozionante. Johnny è un produttore radiofonico che gira di città in città intervistando i bambini sulle loro speranze e i loro sogni. Un giorno viene chiamato dalla sorella Viv, che non sentiva da tempo, per aiutarla con suo figlio Jesse di 9 anni mentre lei deve prendersi cura del marito affetto da disturbo bipolare. Non abituato a gestire bambini, Johnny decide di portare il nipote in viaggio con sé per lavoro, da New York alle periferie degli stati del sud. Grazie a questo viaggio ed al confronto con la realtà quotidiana, i due istaureranno un legame profondo e inaspettato, capace di cambiarli per sempre.


21:00
PROGRAMMAZIONE

Generazione Low Cost

di Emmanuel Marre e Julie Lecoustre (Belgio, Francia, 2021, 110')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Assistente di volo per una compagnia aerea low cost, Cassandre vive alla giornata, viaggia e si diverte, fedele al suo soprannome di Tinder “Carpe Diem”. Un’esistenza senza legami e senza radici all’insegna del presente e della ricerca della libertà, tra vendita di profumi a bordo, feste e sesso occasionale durante gli scali, nell’ambizione un giorno di lavorare per una compagnia di alto livello. Un giorno, però, la ragazza perde il volo e per la prima volta si ritrova ferma in un posto più a lungo di quanto abbia mai fatto negli ultimi anni. Questo imprevisto la mette di fronte al mondo, quello dove lei non ha costruito legami, alle sue origini e a un evento passato, che non ha mai superato.

Il film è stato presentato in concorso alla Settimana della Critica del Festival di Cannes 2021 e alla 39esima edizione del Torino Film Festival.


15:00
XX Secolo - L'invenzione più bella

Ritrovarsi

di P. Sturges (USA, 1942, 88′) - vo.sot.ita.

INGRESSO: 5€ unico

Dopo cinque anni di matrimonio Tom e Gerry si amano follemente ma sono senza soldi. Per aiutare il marito, Gerry decide che l’unica soluzione è divorziare per trovare un marito ricco. Il regista disse: «Ideai questo film per dimostrare le mia teoria sull’aristocrazia della bellezza o come dice il personaggio di Claudette nel film: non puoi neanche immaginare cosa è capace di fare una ragazza dalle gambe lunghe senza fare niente».


17:00
PROGRAMMAZIONE

Generazione Low Cost

di Emmanuel Marre e Julie Lecoustre (Belgio, Francia, 2021, 110')

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

Assistente di volo per una compagnia aerea low cost, Cassandre vive alla giornata, viaggia e si diverte, fedele al suo soprannome di Tinder “Carpe Diem”. Un’esistenza senza legami e senza radici all’insegna del presente e della ricerca della libertà, tra vendita di profumi a bordo, feste e sesso occasionale durante gli scali, nell’ambizione un giorno di lavorare per una compagnia di alto livello. Un giorno, però, la ragazza perde il volo e per la prima volta si ritrova ferma in un posto più a lungo di quanto abbia mai fatto negli ultimi anni. Questo imprevisto la mette di fronte al mondo, quello dove lei non ha costruito legami, alle sue origini e a un evento passato, che non ha mai superato.

Il film è stato presentato in concorso alla Settimana della Critica del Festival di Cannes 2021 e alla 39esima edizione del Torino Film Festival.


20:00
EVENTO SPECIALE

The Northman

di Robert Eggers 2022 (USA, Gran Bretagna, 2022, 140') - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto

A La Compagnia per una proiezione soltanto, in lingua originale, la nuova feroce epopea vichinga diretta da Robert Eggers (regista di “The Witch” e di “The Lighthouse”), basato sulla leggenda scandinava di Amleth, che ha anche ispirato l’ Amleto shakespeariano.

All’inizio del X secolo, il giovane Amleth, un principe norreno, assiste all’uccisione di suo padre, il re Aurvandil, per mano dello zio Fjölnir che usurpa il trono e costringe la vedova, Gudrun, a restargli accanto come regina. Allontanatosi dal regno, vent’anni dopo Amleth è diventato un berserkr – un feroce guerriero – e si dirige alla volta dell’Islanda, dove risiede lo zio, nel frattempo decaduto. Lungo il suo percorso incontrerà Olga, una ragazza della Foresta delle Betulle caduta schiava, che diventerà sua compagna e complice nella missione.Tra gli interpreti Alexander Skarsgard, Willem Dafoe, Nicole Kidman e Björk.


15:00
LAVORARE PER (R)ESISTERE – QUATTRO FILM SUL LAVORO, OGGI

Full time – Al cento per cento

di Éric Gravel (2021, Francia, 85') - vo.sot.ita.

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto
Conserva il biglietto, presentalo in cassa, e guarda gli altri film della rassegna a soli 3€

Julie fa di tutto per crescere i suoi due figli in campagna e mantenere il suo lavoro in un hotel di lusso parigino, senza rinunciare a nulla di ciò che le riempie la vita. Quando finalmente ottiene un colloquio di lavoro per una posizione ambita da tempo, scoppia uno sciopero nazionale che paralizza il sistema dei trasporti pubblici. Il fragile equilibrio che Julie ha creato è messo in pericolo. Così decide di lanciarsi in una frenetica corsa contro il tempo, nonostante il rischio di inciampare.


17:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

La signora del venerdì

di H. Hawks (USA 1940, 92’) - v.o. sub ita

INGRESSO: 5€ unico

L’idea di Hawks di trasformare Prima pagina in commedia e il protagonista in una donna creò un po’ di confusione alla Columbia Pictures soprattutto nel casting dell’attrice. Il regista avrebbe voluto Carole Lombard, ma per la Columbia era diventata troppo costosa. Anche Irene Dunne, Katharine Hepburn, Ginger Rogers, Jean Arthur, Claudette Colbert e Margaret Sullavan rifiutarono questa scommessa: e tutte si pentirono. La scelta cadde su un’attrice considerata minore, Rosalind Russell, che con il film divenne una star.


19:00
LAVORARE PER (R)ESISTERE – QUATTRO FILM SUL LAVORO, OGGI

Il peggior lavoro della mia vita

di Thomas Gilou (2022, Francia, 93') - versione in italiano

INGRESSO: 6€ intero / 5€ ridotto
Conserva il biglietto, presentalo in cassa, e guarda gli altri film della rassegna a soli 3€

Un’improbabile storia di amicizia tra Milann, un giovane detenuto costretto a lavorare in una casa di riposo piuttosto che andare in prigione, e un gruppo di anziani pensionati che non sono davvero preparati ad accettare questa nuova recluta. Finché non scoprono che Milann è un orfano come loro e decidono di lasciarlo entrare. Scopre anche che qualcosa non va perché i vecchi non ricevono mai alcuna visita e la casa di riposo sta rubando i loro soldi. Decide di aiutarli e organizzare una fuga, ma dove sarebbero andati?


21:00
XX SECOLO – L’INVENZIONE PIÙ BELLA

Scarface – Lo sfregiato

di H. Hawks (USA 1932, 95’) - v.o. sub ita

INGRESSO: 5€ unico

Ci vollero quasi due anni perché Scarface vedesse la luce. Prodotto dall’indipendente Howard Hugues e ispirato alla vita del celebre gangster Al Capone, iniziò nel 1930 e venne portato a termine nel 1931 – nessuno studio volle finanziare il film. Poi iniziarono i problemi con la censura che si rifiutò di dare il visto per la violenza messa in scena e la relazione esplicitamente incestuosa tra fratello e sorella. Alcune scene vennero rigirate, ma alla fine Hugues riuscì a mantenere il montaggio originale minacciando delle vertenze contro gli organi di censura. Scarface uscì nel 1932.


Proiezioni in streaming su

piùCompagnia
Tutto il giorno
DAVID 67

10 Conversazioni sui doc in corsa per la cinquina dei David di Donatello 2022

L’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera Detassis, in collaborazione con La Compagnia, presenta un ciclo di 10 straordinarie conversazioni con gli autori dei documentari selezionati per concorrere alla cinquina dell’edizione 2022 dei Premi David di Donatello.

Gli incontri, disponibili gratuitamente sulla sala virtuale PiùCompagnia, sono pensati per conoscere più da vicino le storie, i segreti e lo stile degli autori e delle opere documentarie selezionate.

Questi i titoli scelti dalla commissione:

Atlantide di Yuri Ancarani
Dal pianeta degli umani di Giovanni Cioni
Ennio di Giuseppe Tornatore
Futura di Pietro Marcello, Francesco Munzi, Alice Rohrwacher
Il palazzo di Federica Di Giacomo
La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko
Los Zuluagas di Flavia Montini
Marx può aspettare di Marco Bellocchio
Onde radicali di Gianfranco Pannone
Rue Garibaldi di Federico Francioni